Nonostante per il momento sia confermato il supporto soltanto agli ultimissimi arrivati della linea Galaxy Note, in futuro la compatibilità del Samsung Galaxy Gear, lo smartwatch mostrato all’IFA 2013 di Berlino, potrebbe espandersi ad altri dispositivi, addirittura appartenenti anche ad altre case di produzione. Lo confermato Ryan Bidan, director of product marketing di Samsung.

A margine dell’annuncio, Samsung anticipò che la compatibilità del Galaxy Gear, inizialmente limitata solo a Galaxy Note 3 e Galaxy Note 10.1 2014 Edition, verrà successivamente estesa anche a Galaxy S3, S4 e Note 2 tramite aggiornamenti specifici. La società ha inoltre confermato l’intenzione di rendere compatibile lo smartwatch anche con device della concorrenza.

C’è da sottolineare che il Samsung Galaxy Gear sfrutta il nuovo standard Bluetooth 4.0 che, per via del suo minor consumo energetico, riesce a garantire l’autonomia di 24 ore promessa dal produttore. Ora, non sono molti gli smartphone compatibili con il nuovo standard, senza contare che lo stesso dispositivo per adesso funziona soltanto con Android 4.3

Perché allora non sarà compatibile con Nexus 4, Galaxy Nexus o smartphone Google Edition? Samsung spiega che si tratta semplicemente di una questione di incompatibilità software, probabilmente correlata alla funzione Smart Relay che vedremo inizialmente solo sui nuovi Note.

Per concludere, l’obiettivo di Samsung è quello di espandere il Samsung Galaxy Gear anche agli smartphone della concorrenza, senza però entrare specificatamente nel dettaglio su quali marche potranno contare sullo smartwatch.

via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]