Pochi minuti dopo la conferma da parte di LG circa l’avvio della produzione di massa dei display flessibili, ecco che Samsung risponde annunciando medesima intenzione e parte subito il confronto tra i due colossi coreani. Samsung promette infatti che i suoi pannelli saranno più sottili, leggeri e flessibili rispetto quelli prodotti da LG. La partita è aperta.

Samsung ha confermato a mezzo stampa di aver già iniziato la produzione di massa di display flessibili e fa sapere che commercializzerà il primo smartphone dotato di questa tecnologia entro pochi giorni. Una notizia che va praticamente a dare credito alle ultime indiscrezioni, le quali affermavano che Samsung avrebbe lanciato il primo smartphone flessibile entro la fine di questa settimana.

E non solo Samsung si dimostra più veloce rispetto al concorrente, ma sembra anche in grado, perlomeno sulla carta, di mettere sul mercato un prodotto migliore. I primi display flessibili prodotti da Samsung avranno una diagonale di 5.7 pollici, 0.3 pollici più piccoli rispetto quelli firmati LG, ma spessi soltanto 0.12 millimetri, praticamente tre volte più sottili di quelli del concorrente, che misurano 0.44 millimetri. Il display Samsung è inoltre più leggero con i suoi 5.2 grammi, comparati ai 7.2 grammi dello schermo LG.

Infine, il display Samsung ha un raggio di curvatura di 400 millimetri, contro i 700 del concorrente. In parole povere, la soluzione Samsung permette di piegare lo schermo, senza rompersi, più di quanto permette LG. Ora attendiamo soltanto il primo smartphone che, come abbiamo visto questa mattina, dovrebbe chiamarsi Samsung Galaxy Round.

Via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]