Arrivano dalla Corea altre conferme circa il fatto che i prossimi smartphone di punta di casa Samsung monteranno un processore a 64-bit. Questa volta, è il Korea Harald a citare alcuni fonti interne di ARM da cui si apprende che l’azienda ha confermato l’intenzione di montare un chip a 64-bit sui prossimi dispositivi di punta, logicamente parlando trattasi di Samsung Galaxy S5 e Note 4.

Oltre a questo, il Korea Harald afferma che Samsung ha discusso con ARM anche del processore Cortex-M, che potrebbe essere utilizzato per elettrodomestici e altri dispositivi casalinghi dell’azienda. E naturalmente il progresso non si fermerà qui: se per il 2014 è ormai chiara l’intenzione di puntare forte sui processori a 64-bit, le stesse fonti affermano che nel 2015 si proverà a raddoppiare ulteriormente, con ARM pronta a sviluppare nei prossimi due anni i primi processori a 128-bit, dedicati a scanner biometrici per smartphone o dispositivi sofisticati per il riconoscimento facciale.

GALAXY-Note-II-11

In buona sostanza si prepara un periodo di forte potenziamento dal punto di vista hardware, che naturalmente si spera venga accompagnato anche da una altrettanto interessante ottimizzazione software in modo da sfruttare veramente al meglio i nuovi processori. Si ricorda che il lancio di Samsung Galaxy S5 è atteso per la prossima primavera, mentre per Galaxy Note 4 ci sarà da aspettare il prossimo settembre.

Via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]