Mark Zuckerberg non avrà gradito molto il recente studio svolto dall’università di Princeton. Come sicuramente ricorderete, pochi giorni fa l’ateneo aveva dichiarato che entro il 2017 la moda di Facebook sarebbe scemata quasi del tutto.

Angoscianti parole che hanno colpito le pagine bianche e blu che non hanno potuto fare a meno di replicare alle “accuse”. Utilizzando Google Trend, stesso strumento sfruttato anche nell’analisi condotta da Princeton, Facebook mette in evidenza alcune tragiche realtà. Con ironia, ed un pizzico di rivalsa, il social network ha pubblicato un lungo post in cui sfata l’ipotesi dell’università. Facendo analisi simili, il social ha evidenziato che Princeton potrebbe sparire del tutto entro il 2021, non avendo più iscritti che si spingeranno verso altre note facoltà.

Mike Develin, l’autore del post, si dichiara non solo preoccupato per il futuro dell’università, ma soprattutto per quello del pianeta. Sempre con umorismo e intelligenza, il “Data Scientist” di Facebook dichiara che entro il 2060 non ci sarà più aria disponibile! Il dato viene evidenziato sempre dalle ricerche in calo costante riguardanti la parola “aria”.

aria-google-ricerche

Infine, il loro articolo si conclude affermando che Facebook non sostiene né la chiusura della struttura universitaria né tanto meno la fine dell’aria. Gli scienziati hanno voluto creare un’analisi simile a quella di Princeton per sfatare l’ipotesi riguardante il social network.

A voi la parola, che ne pensate della replica ironica di Facebook?

Via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]