Sono giorni difficili per la nota applicazione di Snapchat. Ormai tutti sappiamo che questo titolo consente di inviare contenuti che automaticamente si distruggono dopo pochi secondi e, dunque, tutelano al massimo la privacy degli utenti. La sicurezza di Snap è stata recentemente violata da alcuni hacker etici proprio per evidenziare una pericolosa falla, dunque, la reputazione del titolo è stata inevitabilmente macchiata.

Di tutta risposta, però, il CEO Evan Spiegel aveva parlato della problematica senza chiedere scusa agli utilizzatori. Il web già mormorava della nascita di un nuovo CEO troppo orgoglioso, proprio come Zuckerberg, che non solo aveva rifiutato una straordinaria offerta (3 miliardi di dollari), ma non possedeva l’umiltà di ammettere gli errori della propria azienda.

evan-snapchat

La realtà, a quanto pare, sembra essere abbastanza diversa. Innanzitutto dietro il “no” lanciato al possessore di Facebook si nascondono molteplici motivazioni che già abbiamo evidenziato in un altro articolo e, inoltre, le scuse di Snapchat sono anche arrivate.

Sul blog ufficiale del fantasmino è stato da poco pubblicato un post in cui si parla di un nuovo aggiornamento che non solo migliora alcune funzionalità, ma tappa anche la famosa falla che ha permesso agli hacker di rubare i dati di milioni di iscritti. Nel comunicato, inoltre, non mancano le tanto attese scuse:

We are sorry for any problems this issue may have caused you and we really appreciate your patience and support.

Che cosa ne pensate di questo Evan Spiegel? La sua app avrà futuro?

Via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]