Secondo un rapporto pubblicato da USA Today e confermato da altre fonti, Samsung avrebbe deciso di installare il sistema operativo Tizen nella seconda generazione di smartwatch Galaxy Gear, rinunciando così clamorosamente ad Android. L’obiettivo, secondo quanto spiega il sito, è quello di sfruttare i nuovi dispositivi con l’intento di sviluppare sul campo la sua piattaforma, che ricordiamo sarà protagonista al Mobile World Congress della prossima settimana.

Ci sarebbe poi un secondo fine, stando a quanto afferma la fonte: Samsung è consapevole dello straordinario successo di Android nei mercati smartphone e tablet e vuole impedire che la stessa cosa si ripeta nel neonato settore dei dispositivi indossabili, ovviamente con il chiaro interesse di spingere Tizen invece della piattaforma Google. Un’ipotesi che non sembra avere tuttavia molto senso, visto che gli altri produttori sono intenzionati a entrare nel mercato senza rinunciare ad Android.

Tizen

Al contrario, è molto più plausibile pensare a una mossa atta non solo per iniziare a diffondere Tizen sfruttando una tipologia di dispositivi ancora acerba, ma anche per rendere Samsung Galaxy Gear 2 veramente indipendente rispetto gli smartphone della compagnia coreana, che funzionano su Android, così da garantire compatibilità anche con dispositivi della concorrenza. L’evento Samsung è previsto per la prossima settimana: lì avremo tutte le risposte del caso.

Via | Fonte

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]