Ammettiamolo, dopo anni di intorpidimento dinanzi la televisione che prometteva “film da paura”, gli zombie di The Walking Dead sono riusciti a farci spaventare non poco. Scene crude, intrise di sangue e carne putrefatta, hanno infastidito e turbato i telespettatori. Probabilmente, proprio questa ricetta ha consentito al telefilm di scalare la vetta del successo.

E se gli umani non morti lasciassero la scena a dei castori zombie? Al cinema arriverà presto Zombeavers che, appunto, porrà al centro della scena questi roditori assetati di carne umana! Un nuovo film horror in grado di terrorizzarci? Non proprio, d’altronde questo titolo è stato sfornato dai produttori di Cabin Fever, The Ring, We’re The Millers e… American Pie! Si, avete letto bene l’ultimo titolo e, di conseguenza, avrete capito che la pellicola non può essere annoverata semplicemente tra i film “horror”.

Zombeavers parla di un gruppo di giovani studenti che decidono di prendersi una meritata vacanza, ma il luogo prescelto è popolato da alcuni assurdi esseri che non vedranno l’ora di accogliere i giovani. Stiamo parlando, appunto, dei castori zombie che divoreranno molti dei personaggi principali di Zombeavers.

Recentemente è stato pubblicato il primo trailer del film insieme al primo poster ufficiale e, diciamoci la verità, questo lungometraggio potrebbe strapparci anche qualche sorriso. In delle scene sembra il famoso gioco “caccia alla talpa” in cui i giocatori devono colpire gli enormi roditori con delle mazze. Non mancheranno, però, scene super splatter che conquisteranno gli amanti del genere.

Vi lasciamo alla visione del trialer e attendiamo le vostre opinioni!

Via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]

A proposito dell'autore

Redattore intrattenimento e socialmedia
Google+

La mia passione nasce da un preistorico IBM. Dopo di lui (si, lui, il mio PC non era un semplice oggetto) ogni cosa in grado di emettere “BIP” riusciva ad attirare il mio interesse (ad esclusione dell’odioso antagonista di Willy il Coyote). Mi sono formata presso la New Media Art and Design School di Napoli, studiando in modo approfondito grafica, web design, web writing e SEO. Scrivo per importanti siti web e alla lista non manca webtrek.it!