Non che Motorola lo abbia ufficializzato prima del previsto, ma sul suo Moto 360 hanno già cominciato a rincorrersi diversi rumors. D’altronde essendo questo uno dei primi smartwatch pronto ad integrare Android Wear, la nuova piattaforma operativa appositamente pensata per i dispositivi indossabili, è alquanto normale assistere ad un circolo di indiscrezioni sempre più corpulento.

Se attualmente possiamo dire con certezza che lo smartwatch sarà compatibile con tutti i dispositivi Android 4.3 (e versioni successive) e che monterà un processore Qualcomm Snapdragon, sul resto del suo comparto hardware emergono ancora molte incertezze.

Aggiornamenti dell’ultima ora, però, aggiungono ulteriori novità al grande calderone delle indiscrezioni: secondo queste voci Motorola Moto 360 potrebbe essere resistente agli schizzi d’acqua e dotato della ricarica ad induzione (o wireless, per rendere meglio l’idea). Inoltre, ci sarebbero serie possibilità che lo smartwatch sia dotato di un display OLED protetto da vetro zaffiro.

Dati plausibili o solo il risultato di tanta immaginazione? Diverse ipotesi ci portano a pensare che la prima sia la via più percorribile, o meglio, la più idonea da seguire se Motorola vuole davvero sfondare in questo mercato tanto discusso quanto poco sviluppato. Qualche certezza in più, come solitamente accade in questi casi, è attesa per il corso delle prossime settimane.

via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]