Ultimamente è tempo di acuisti in casa Lenovo: dopo aver acquistato Motorola da Google per quasi 3 miliardi di dollari, ha comprato qualcosa come 3’800 brevetti da NEC. Il portafoglio di brevetti comprendere standard essenziali riguardanti le tecnologie 3G e LTE, tecnologie che si trovano attualmente nella maggior parte degli smartphone in commercio.

Lenovo ha dichiarato che questo acquisto darà alla società le proprietà intellettuali di cui hanno bisogno, ma il desiderio di espansione non pare essersi colmato. Lenovo, dopo essere diventata la prima produttrice di PC, mira a diventare la prima società al mondo anche in ambito smartphone. L’acquisto di questi brevetti rafforzerà la posizione dell’azienda cinese nei confronti dei suoi agguerritissimi, e con maggiore esperienza, concorrenti come ad esempio Samsung, Sony, HTC ed Apple.

L’acquisto di Motorola prima, e di questi brevetti da NEC poi fanno pensare che Lenovo si stia preparando in grande stile per entrare con tutte le carte in regola tra i produttori di una certa classe del mercato smartphone.

Qui di seguito il comunicato stampa ufficiale:

Lenovo annuncia l’acquisto di alcuni brevetti da NEC Corporation

RESEARCH TRIANGLE PARK, Carolina del Nord – 4 aprile 2014: Lenovo (HKSE: 992) (ADR: LNVGY) ha annunciato che ha acquistato un portafoglio di brevetti da NEC Corporation (Tokyo: 6701) (OTC USA: NIPNF).

Il portafoglio è composto da oltre 3.800 famiglie di brevetti depositate in numerosi paesi in tutto il mondo. Il portafoglio comprende brevetti essenziali standard per le tecnologie mobili 3G e LTE così come brevetti che coprono una vasta gamma di funzionalità e tecnologie utilizzate in molti degli smartphone in vendita oggi.

“Un forte portafoglio di brevetti è un elemento chiave per il successo nel business smartphone. Questo investimento rafforza il portafoglio di proprietà intellettuale esistente di Lenovo “, ha dichiarato Ira Blumberg, vice presidente della Proprietà Intellettuale, Lenovo.”Come Lenovo amplia la propria telefonia mobile PC Plus business in nuovi mercati, questo investimento dimostra che è impegnata ad avere l’IP che ci serve per il successo globale”.

Lenovo continuerà ad acquisire ulteriori beni di proprietà intellettuale, sia attraverso la propria innovazione e l’ingegneria, così come da fonti esterne per sostenere il suo PC in rapida espansione più business che include i dispositivi mobili come smartphone e tablet.

via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]