Lo smartphone non è ancora ufficialmente disponibile sul mercato che i soliti utenti “smanettoni” sono già riusciti a ottenere i permessi di root e la prima recovery per il Sony Xperia Z2, nuovo top della gamma Android prodotta dall’azienda giapponese. La recovery per adesso è falcidiata da un bug che impedisce il funzionamento sotto ADB, sebbene una correzione è prevista per i prossimi giorni. Sul forum di XDA è disponibile anche la guida per capire come procedere allo sblocco del bootloader, ma naturalmente consigliamo l’operazione soltanto agli utenti più esperti e sicuri di non recare danni al proprio dispositivo.

Per l’installazione della recovery è necessario scaricare kernel e relativo file recovery direttamente da questo indirizzo, flashare il file scaricato tramite il comando “fastboot flash boot boot.img” e riavviare lo smartphone. A questo punto, per entrare in modalità recovery, bisogna tenere premuto il pulsante “su” del volume non appena appare il logo Sony: successivamente la luce LED dovrebbe cambiare colore in rosa, ambra e arancione.

sony xperia z2 rooted

Installata la recovery si può dunque procedere per ottenere i permessi di root del Sony Xperia Z2: basta scaricare il pacchetto SuperSU a questo indirizzo e flashare il file ZIP direttamente da recovery. Invitiamo nuovamente a prestare parecchia attenzione durante la procedura.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]