Un po’ di tempo fa si vociferava circa l’acquisto di Beats Audio, famosissima produttrice di hardware/software audio di alto livello, da parte di Apple Computers. Però sembra che questa acquisizione non sia proprio ben vista dagli analisti del settore, che si scervellano per comprendere il perché di un acquisto da ben 3.2 miliardi di dollari, cifra davvero importante.

Uno di questi analisti, tale Jan Dawson, spiega che molte persone sono rimaste poco contente e soprattuto perplesse a riguardo, infatti pensano che Apple stia perdendo quel “Think Different” che da sempre la caratterizza, e stia ascoltando le voci al di fuori delle mura di wall street degli investitori, che come sappiamo comandano le imprese di fatto, in quanto l’obiettivo delle imprese è la creazione di valore per gli azionisti.

Dawson continua spiegando che il cliente Apple è un cliente “particolare”, che acquista prodotti che ritiene il top sul mercato superiori a qualsiasi altri proprio per la differenza di mentalità che l’azienda possiede, capace di creare il computer o il tablet o ancora lo smarpthone dei desideri. Pertanto spera che Apple non perda questa capacità dopo la morte di Steve Jobs.

Secondo noi l’acquisizione di Beats Audio potrebbe essere una cosa positiva per rivoluzionare l’hardware e il software della gestione sonora dei dispositivi mela muniti, e speriamo di vederla implementata al più presto, magari proprio sul prossimo iPhone 6.

Via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]