Google ha aggiornato i dati relativi alla distribuzione delle varie build di Android sui dispositivi attivi in tutto il mondo. E, come prevedibile, rispetto lo scorso mese è stata registrata un’importante crescita per KitKat, che è adesso installato sul 13.6 percento dei terminali con sistema operativo del robottino verde. Naturalmente siamo ancora ben lontani da una grossa fetta di mercato, attualmente mantenuta da Jelly Bean con oltre il 58 percento (in calo rispetto il 60 percento di maggio), ma nel giro di qualche mese la presenza dell’ultima build è destinata a crescere ulteriormente, sebbene appare evidente come il problema della frammentazione sia tutt’altro che risolto.

distribuzione android giugno 2014
Bisogna mettere in conto che parte della colpa è da attribuire ai produttori di terze parti: non tutti hanno aggiornato i loro dispositivi a KitKat, nonostante l’ultima versione del sistema operativo sia stata progettata e ottimizzata al meglio per funzionare anche su device low cost. Basti pensare a Samsung, che ha deciso di non distribuire KitKat su Galaxy S3 per via della nuova interfaccia utente personalizzata, ritenuta troppo “pesante” da gestire per l’ex top di gamma. La strada intrapresa da Google è indubbiamente quella giusta e ha portato i primi risultati, come la presentazione di smartphone di fascia bassa da lanciare subito con KitKat, ma è evidente che il lavoro da fare sia ancora molto, specialmente da parte delle aziende terze.

Per completare il quadro delle varie distribuzioni Android, sono in calo anche tutte le altre. Ice Cream Sandwich è passato dal 13.4 al 12.3 percento, Gingerbread dal 16.2 al 14.9 percento, mentre la build Froyo è ormai quasi completamente sparita: 0.8 percento.

Via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]