La partita tra Francia e Honduras, valevole per la prima giornata della fase a gironi dei Mondiali di Calcio 2014 che si stanno tenendo in Brasile, entra ufficialmente nella storia. Non tanto per il risultato assolutamente scontato vista la differenza tra le due formazioni (3-0 per i transalpini, per la cronaca), quanto per ciò che è avvenuto per l’assegnazione della seconda rete francese, un goffo autogol del portiere honduregno Noel Valladeres che ha avuto però il merito di diventare il primo gol in assoluto ad assere convalidato grazie all’aiuto della tecnologia durante una competizione calcistica per nazioni (la tecnologia aveva già aiutato il Manchester City durante la scorsa Premier League).

Si chiama GoalControl ed il sistema tecnologico scelto dalla FIFA per eliminare gli episodi di “gol-fantasma” nei campi di calcio. Funziona grazie a 14 telecamere ad alta velocità che permettono di catturare centinaia di immagini al secondo e quindi garantire una ripresa chiara ed efficace per capire se il pallone ha effettivamente superato per intero la linea di porta o meno. È il quarantottesimo minuto di Francia-Honduras: una conclusione dell’attaccante francese Benzema finisce sul palo, poi tra le braccia del portiere avversario, il quale non riesce a contenere la sfera che per un attimo entra interamente in rete. Solo l’aiuto della tecnologia ha però permesso all’arbitro (che riceve, dopo un paio di secondi, un segnale all’orologio) di accertarsi della validità della rete e quindi assegnare il gol alla nazionale transalpina. Il tutto è stato poi confermato dalle immagini televisive trasmesse anche sui maxi-schermi dello stadio.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]