Ultimamente non navigava in buone acque, e la notizia che stiamo per darvi non va di certo ad aiutare una situazione che non è delle migliori. Per Nintendo, infatti, arriva ora un’ulteriore bastonata: il Tribunale Inglese che si occupava del contenzioso tra il marchio in questione e la società che fa capo a Philips, proprio poche ore fa ha definitivamente annunciato la condanna del colosso nipponico.

Le colpe che vengono attribuite a Nintendo sono quelle per le quali l’avversario lo ha trascinato in giudizio: i dispositivi Wii, Wii U e Wii Remote violano due brevetti che sono di competenza di Philips Electronics.

Non sappiamo ancora definire l’entità dell’ammenda, anche se Nintendo ha già dichiarato di non voler impugnare la sentenza e di volersi mettere al lavoro affinché questo evento non contribuisca a rendere ancor più ostacolato il prosieguo della sua attività. Philips, dal canto suo, ci ha tenuto a precisare che la soluzione legale è stata l’ultima delle tappe intraprese: prima di ricorrere alla Giustizia l’azienda aveva difatti proposto a Nintendo una sorta di accordo in extremis.

Alla luce di ciò sarà interessante capire come questa condanna possa influire sulle sorti di Nintendo che, lo ricordiamo, ultimamente è vittima di risultati finanziari non proprio ideali.

via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]