Il mercato indiano sta attirando a sé tutte le attenzioni da parte di Google (e non solo), poiché visto come il trampolino ideale per rafforzare la posizione del colosso nell’ambito dei cosiddetti paesi emergenti. Un’ulteriore prova in tal senso ci arriva dal fatto che il progetto Android One verrà fatto decollare proprio qui in India: quest’iniziativa del resto nasce proprio con l’obiettivo di proporre dispositivi mobili dalle caratteristiche basic e dal prezzo accessibile anche a quegli utenti che non vivono in mercati particolarmente moderni.

Per farlo, Google ha già annunciato che ai fornitori locali proporrà dei device con un hardware pre-impostato, e che in un secondo momento potranno poi essere personalizzati dai fornitori stessi seppur con margini di manovra piuttosto limitati.

Il produttore indiano Spice ha così colto l’occasione annunciando che dal prossimo Ottobre sarà lui a distribuire il primo smartphone basato su Android One: si tratterà di un device probabilmente dotato di una CPU dual-core MediaTek, con tanto di display WVGA, funzione Dual SIM e radio FM per un prezzo complessivo che non supererà in ogni caso la fatidica quota dei 100$.

Per dover di cronaca segnaliamo però che Google sta tessendo partnership legate al progetto Android One anche con altri produttori del luogo. Oltre al già accennato Spice, infatti, figurano i nomi di Micromax, Karbonn e Mobiles.

via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]