L’ASUS PadFone Mini 4.3 è nella sua interezza un prodotto ibrido, questo perché consente al suo utilizzatore di poter inserire lo smartphone all’interno di una dock capace di trasformarlo in un vero e proprio tablet da 7 pollici. Mentre prima era in vendita la versione contente sia smartphone più dock/display, adesso in Italia è arrivata anche la versione con il solo smartphone venduta ad esempio da Saturn. La particolarità di questa versione di vendita è che molto semplicemente permette di acquistare uno smartphone di qualità ad un prezzo di vendita che attualmente è di soltanto 129€. Un davvero ottimo rapporto qualità prezzo per un device Android che possiede ad esempio 1 GB di RAM e un processore quad-core Snapdragon 400 a 1.4 Ghz. Diciamolo, il device a questo prezzo è considerabile tra i migliori smartphone economici del 2014 e per alcuni tipi di utenti può essere considerato proprio il migliore in assoluto. La cosa ci ha incuriosito e quindi non potevamo che provare il device direttamente per raccontarvi tramite questa recensione le sue qualità e anche i suoi difetti.

Recensione ASUS PadFone Mini 4.3: design, qualità costruttiva, materiali ed ergonomia

ASUS Padfone Mini presenta un un design piuttosto classico per uno smartphone Android. I materiali sono prettamente in plastica nella parte posteriore/laterale mentre nella parte frontale troviamo il classico vetro presente sugli smartphone Android e che in questo caso copre anche i bordi superiori, inferiori e laterali. Da notare sulla parte posteriore la presenza di una fotocamera contornata da un gradevole anello di metallo e dei tasti sblocco e il bilanciere del volume fatti plastica metallizzata e posizionati sul bordo di destra. In quanto a qualità costruttiva non abbiamo notato dei difetti gravi e forse l’unica vera problematica riguarda i tasti laterali che nel nostro caso danno una leggerissima (e non fastidiosa) sensazione “da grattuggia Parmiggiano” in prossimità del tasto “più”. Inoltre questi tasti creano un po’ di difficoltà durante l’apertura della back-cover posteriore. Questo perché sono circondate dalla plastica della cover posteriore e quindi durante la sua rimozione bisogna stare proprio attenti a non forzarli danneggiando seriamente il proprio device e rischiando di staccarle. In quanto ad ergonomia siamo di fronte ad un ASUS PadFone Mini dal peso assolutamente molto limitato che è di soltanto 104 g (tra i meno pesanti con queste dimensioni). Inoltre anche la plastica posteriore risulta essere anti-impronta e possiede un buon grip (non è plastica lucida) e una buona sensazione al tatto. Forse si poteva fare leggermente di più sotto il profilo della dimensioni dei bordi superiori e inferiori, però il mantenimento dei tasti fisici a sfioramento e l’economicità del device non possono che far passare questo difetto in secondo piano.

Recensione ASUS PadFone Mini 4.3: caratteristiche tecniche e hardware

ASUS PadFone Mini 4.3: Caratteristiche tecniche

L’ASUS PadFone Mini 4.3 ha la particolarità di essere uno smartphone economico davvero completo e con delle caratteristiche tecniche introvabili su altri smartphone appartenenti alla stessa fascia di prezzo (circa 130€). Il device possiede un display da 4.3 pollici con risoluzione qHD da 540 x 960 pixel, processore Snapdragon 400 quad-core da 1.4 Ghz, 1 GB di RAM, fotocamera posteriore da 8 Mpx, fotocamera frontale da 2 Mpx con flash led, memoria da 16 GB espandibile tramite micro sd, batteria da 1500 mAh, bluetooth 4.0 e GPS. L’ASUS PadFone Mini 4.3 è quindi facilmente considerabile lo smartphone economico più completo sotto il profilo tecnico. Certo essere completi non significa che tutti i vari componenti non abbiano un qualche difetto, però è comunque una cosa più che apprezzabile per un device dal costo così basso e che non possiamo che premiare.

ASUS PadFone Mini 4.3: Display

L’ASUS PadFone Mini 4.3 possiede un display che in relazione al prezzo risulta essere davvero ottimo. La risoluzione qHD da 540×960 pixel, associata ad un display comunque relativamente piccolo permette di godere di definizione che raggiunge i 256 ppi. Con questo rapporto di pixel per pollice non possiamo che essere soddisfatti e si nota qualche leggera difficoltà a leggere soltanto i testi più piccoli delle pagine web in modalità desktop e senza l’ausilio dello zoom. Buoni i colori che vedono un bianco davvero smagliante come la maggior parte dei display IPS e un nero sicuramente non perfetto che tende al grigio scuro ma che contemporaneamente raggiunge tonalità qualitativamente sufficienti per farsi riconoscere. Davvero ottima la luminosità che permette l’utilizzo anche sotto il sole estivo ed è pure da notare la presenza del sensore di luminosità in grado di regolarla automaticamente (con qualche margine di errore e di incertezza variabile ma anche accettabile).

ASUS PadFone Mini 4.3: Connettività

Il device non possiede chi sa quale tipo di connettività però si aggancia in ogni caso alle reti HSDPA capaci di permettere una navigazione veloce. Per quanto riguarda il livello di ricezione siamo pienamente nella media degli smartphone Android e possiamo soltanto notare qualche piccola e leggera incertezza nel passaggio da una zona con molto campo ad una senza campo. Il GPS invece è davvero molto veloce nell’aggancio del satellite e non lo si può che ritenere davvero ottimo e forse il migliore in questa fascia di prezzo.

Recensione ASUS PadFone Mini 4.3: Batteria

ASUS ha voluto lanciare sul mercato un PadFone Mini 4.3 con una batteria forse non proprio all’altezza cioè da 1500 mAh. Però l’ottimizzazione del software è il consumo del display non troppo elevato (è un IPS qHD) riescono a garantire una giornata di utilizzo medio/basso mentre utilizzando molto il terminale (sopratutto con i giochi) non si riuscirà ad arrivare fino a cena. Diciamo che ASUS poteva dotare il prodotto di una batteria più performante aumentando anche di poco le dimensioni e il peso del terminale. Però è da citare la possibilità di intervenire sui consumi del prodotto tramite due modalità di risparmio energetico. Una di queste è particolarmente utile in momenti critici, infatti massimizza la durata della batteria disconnettendo le connessioni di rete quando il telefono è in standby e questo riesce effettivamente a prolungare di qualche ora l’autonomia del terminale. Diciamo che ASUS poteva fare sicuramente di più, ma ricordiamoci che dopo tutto siamo di fronte ad uno smartphone economico che è normale che non sia perfetto proprio in tutto.

Recensione ASUS PadFone Mini 4.3: aspetto multimediale e audio

L’ASUS PadFone Mini 4.3 risulta essere uno smartphone molto completo dal punto di vista multimediale. Ad esempio sarà possibile guardare praticamente ogni formato di video, giocare ai titoli più nuovi e ascoltare la musica anche con gli auricolari presenti nella confezione. Parlando di gaming lo smartphone regge al meglio titoli anche piuttosto pesanti del calibro di Asphalt 8 Airborn che riesce a girare anche a dettagli medio/alti nella versione HD da 1.3 GB di peso. Questo significa che la GPU Andreno 305 riesce a lavorare al meglio garantendo delle performance capaci di far girare anche i titoli più nuovi. Una cosa non da poco visto il prezzo di soli 129€ di questo smartphone Android.

Per quanto riguarda l’audio dello speaker, siamo piuttosto soddisfatti e sebbene l’audio non sia dei più puliti (sopratutto i bassi sono quasi inesistenti), il volume non è affatto male garantendo un tipo di ascolto sufficiente sia durante le chiamate in vivavoce che durante la riproduzione musicale. Da precisare però che il dispositivo non possiede un lettore musicale interno ma il problema è praticamente e comunque inesistente dato che è possibile utilizzare Google Play Music che tra l’altro è già installato nello smartphone fin dal primo avvio.

Recensione ASUS PadFone Mini 4.3: software e prestazioni

ASUS PadFone Mini 4.3 possiede a bordo una versione di Android ormai superata, cioè la Android 4.3 Jelly Bean, però dobbiamo dire che a parte qualche piccola problematica, il software si comporta in maniera assolutamente egregia garantendo delle performance assolutamente ottime per un prodotto di questo tipo. Cominciando a parlare dell’interfaccia non abbiamo mai notato alcun rallentamento e lag e anche la velocità di apertura delle applicazioni risulta essere praticamente fulminea. Graficamente e come esperienza di utilizzo l’interfaccia risulta essere molto semplice e in stile Android puro e quindi non possiamo che apprezzarla davvero molto. Insomma, non si può chiedere assolutamente niente di più da un prodotto di questo tipo, anche se Android 4.3 sembra avere qualche problematica con Hangout che in fase di chiamata/videochiamata tende a bloccarsi (non in chat). Però non possiamo assolutamente dare la colpa all’ASUS PadFone Mini 4.3 perché è estremamente più probabile che le problematiche siano dovute ad una scarsa ottimizzazione dell’applicazione di Google per alcuni terminali con Android 4.3. Inoltre basterà installare un’applicazione alternativa come Skype per fare delle videochiamate di qualità senza veder alcun problema. Da citare come ASUS abbia già ufficialmente svelato l’intenzione di aggiornare il software ad Android 4.4 Kitkat, quindi non ci rimane che aspettare questo aggiornamento per vedere se l’esperienza di utilizzo migliorerà ulteriormente e verranno risolti i problemi con Hangout. In ogni caso non possiamo che dare un voto bello alto a questo parametro.

ASUS PadFone Mini 4.3: Browser

Il Browser stock di ASUS risulta essere davvero molto ottimizzato e non presenta alcun tipo di rallentamento anche sui siti più pesanti. Abbiamo testato e verificato il comportamento sul nostro sito web, Webtrek.it, Repubblica.it e Theverge.com e l’unico che ha dato qualche leggero problema è stato l’ultimo della lista (cosa normalissima dato che è considerato uno dei siti più pesanti del mondo). Unico difetto che abbiamo trovato riguarda qualche leggera difficoltà a leggere i contenuti scritti in piccolo e senza zoomare. Però è un difetto più che normale dovuto alla risoluzione non proprio altissima del pannello e risolvibile semplicemente con un veloce pinch to zoom o un doppio tap per adattare un testo al proprio display. Anche in questo caso non possiamo che essere assolutamente molto soddisfatti di questo ASUS PadFone Mini 4.3.

Recensione ASUS PadFone Mini 4.3: fotocamera e videocamera

L’ASUS PadFone Mini 4.3 possiede una fotocamera posteriore da 8 Mpx che riesce a regalare degli scatti davvero apprezzabili e che offre delle funzionalità e delle modalità di scatto molto interessanti. Diciamolo, la fotocamera regala degli scatti che su un altro smartphone così economico sono praticamente impossibili da ottenere. Non siamo di fronte alla migliore fotocamera da 8 Mpx del mercato (in assoluto), però risulta essere la migliore fotocamera presente su uno smartphone economico dal prezzo inferiore ai 150€. Davvero molto apprezzabile anche la possibilità di scattare foto anche in luoghi poco luminosi utilizzando la modalità “luce alta” che tra l’altro viene proposta in automatico dal software della fotocamera quando si accorge di essere al buio. Tramite questa modalità e con la mano bella ferma sarà possibile scattare fotografie da 2 Mpx effettivamente in qualsiasi condizione di luce. Diciamo che i risultati variano da ambiente ad ambiente e in alcuni casi gli scatti risultano avere molto rumore di fondo. Però è davvero molto apprezzabile il fatto che questa fotocamera riesca comunque a scattare foto dove gli altri non hanno la minima possibilità di successo.

Per quanto riguarda gli scatti in condizioni di luce normale dobbiamo dire di non aver avuto alcun problema e i risultati sono quasi sempre molto apprezzabili, inoltre in esterna e con modalità HDR si possono scattare delle foto anche molto belle. La velocità di scatto e di focus (automatico) risultano essere davvero niente male e inoltre esiste la possibilità di scattare foto a raffica a risoluzione piena semplicemente tendendo premuto l’otturatore. Buona anche la qualità dei video FullHD scattati con la fotocamera posteriore. Anche la fotocamera frontale da 2 Mpx riesce a garantire un buona qualità fotografica (utile per i selfie) e la registrazione dei video a risoluzione HD. E non possiamo che sottolineare il fatto che su prodotti così economici una fotocamera frontale da 2 Mpx è davvero molto rara se non praticamente inesistente. Anche in questo caso non possiamo che premiare il lavoro di ASUS con un voto bello alto.

Video recensione ASUS PadFone Mini 4.3

Conclusioni:

ASUS PadFone Mini 4.3 è uno smartphone Android economico che può essere considerato tra i migliori e completi del momento per rapporto qualità prezzo. Non possiamo che consigliarlo a chi necessita di uno smartphone con caratteristiche tecniche complete e che sia capace di offrire ottime performance e una più che buona qualità fotografica. Attenzione però alla batteria (che non è ovviamente delle migliori) e al fatto che al momento il sistema operativo non è il più recente. Per il resto siamo di fronte ad un prodotto che viene venduto a soltanto 129€ e che si posiziona pienamente nel podio dei migliori smartphone economici del 2014. Vi ricordiamo anche che è acquistabile a circa 240€ anche nella versione smartphone + dock/display capace di trasformarlo in un vero e proprio tablet Android da 7 pollici. Subito sotto trovate le migliori offerte per l’acquisto e dopo lo stacco pubblicitario potete trovare la scheda del prodotto con tutte le nostre valutazioni!

Dove acquistare l’ASUS PadFone Mini 4.3? Migliori offerte ASUS PadFone Mini 4.3 su Amazon.it [CLICCA QUI]

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]

ASUS PadFone Mini 4.3 - recensione
Design, qualità costruttiva, materiali ed ergonomia7.5
Caratteristiche tecniche e hardware8
Aspetto multimediale e audio7.5
Fotocamera e videocamera9
Software e prestazioni8
Batteria 6
Positività
  • Rapporto qualità/prezzo altissimo
  • Interfaccia veloce e fluida
  • Fotocamera da 8 Mpx con HDR
Negatività
  • Batteria non troppo longeva
  • Sistema operativo relativamente "vecchio" (Android 4.3)
  • Audio non proprio pulito
8Punteggio totale
Voti lettori: (9 Voti)
7.5
  • Michele Gorghetto

    ottimo a 240 eurini…
    Ormai da piu’ di 8 mesi , non si inchioda mai anche dopo 15 gg di
    accensione continua…
    Ho il root e ho guadagnata ram, ma era fluido anche prima
    uso softw.di anatomia 3d molto pesanti…na bomba.
    ciao