All’interno di alcuni punti vendita Saturn e Mediaworld (Gruppo Mediamarkt) italiani i clienti hanno trovato una bella sorpresa questo weekend. Nei Mediaworld di Roma e Firenze e presso la Saturn di Milano, infatti, sono stati esposti i Google Glass, al prezzo di 1999,99 euro.

Al momento solamente alla Saturn di via Certosa, a Milano, è però possibile acquistare il device (come confermato da un portavoce del punto vendita), mentre nei Mediaworld di Roma (Centro Commerciale Porte) e Firenze gli occhialini intelligenti sono solo messi in esposizione, ma non si può procedere all’acquisto e non è possibile nemmeno provarli. Lo conferma una dicitura segnalata dal sito TecnoAndroid, che recita: “si avvisa la gentile clientela che il prodotto in vetrina a scopo espositivo non è in vendita. Pertanto non è possibile provarlo”.

E nel resto d’Italia? Gli altri punti vendita Saturn non hanno confermato nulla a tal proposito, facendo sapere che non hanno ancora ricevuto indicazioni precise dalla casa madre.

Parlando in termini meramente economici, va però sottolineato che Saturn ha deciso di applicare al dispositivo un prezzo più alto rispetto a quello richiesto dall’azienda americana per la versione Explorer dedicata agli sviluppatori, ovvero 1500 dollari/1000 sterline (che quindi al cambio sarebbe dovuto essere 1100 euro).

Per chi finora fosse vissuto su Marte, ricordiamo che Google Glass sono degli occhialini per la realtà aumentata. Lavorando in sinergia con uno smartphone dotato di sistema operativo Android o iOS, questi rivoluzionari occhiali permetteranno al fruitore di effettuare chiamate, ricevere notifiche, catturare fotografie e video, navigare sul web, accedere alle mappe stradali o pubblicare aggiornamenti di stato sui social network.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]

A proposito dell'autore

Marco Locatelli

Marco Locatelli nasce nella bellissima e romantica Bergamo. È un giornalista, appassionato di tecnologia e videogiochi da sempre. Ha iniziato a scrivere di videogiochi nel 2008 per semplice hobby su alcuni siti amatoriali: 4News.it e Iniziopartita.it. Poi, dopo una gavetta di circa un anno, la passione è diventata un lavoro e si è conquistato la possibilità di scrivere, sempre di videogiochi, per realtà professionali come Everyeye.it e Spaziogames.it, due dei maggiori siti di informazione videoludica in Italia. Successivamente ha collaborato con GamesNation.it e Videogame.it, per i quali ha ideato e curato la sezione "videorecensioni". La sua firma è apparsa per un paio di anni anche sulle riviste PSMania 3.0, PlayStation Magazine Ufficiale e PlayGeneration. Negli anni si è specializzato molto in video editing e speakeraggio. Continua a scrivere di videogiochi e tecnologia su Webnews, Gamesnote, l'Eco di Bergamo e, ovviamente, su Webtrek. E lo farà finché a spingerlo sarà la passione.