Konami ha rivelato i primi dettagli relativi a PES 2015, nuovo capitolo del calcistico made in Japan. L’intenzione di quest’anno è quella rinnovare i tre punti cardine su cui si basa il vero gioco del calcio: tiro, passaggio e 1 vs 1. Ognuno di questi tre aspetti è stato rivisto: il nuovo sistema di gestione del tiro dovrebbe garantire più varietà e realismo; le opzioni di passaggio sono incrementate come le possibilità nell’uno contro uno. Altre migliorie prevedono tempi di risposta più reattivi, un’intelligenza artificiale dinamica a tutto campo e capacità di dribbling non più deputate ai soli trick ma legate alle capacità del giocatore, che rispecchiano fedelmente le controparti reali. Sarà difficile, ad esempio, vedere un Borriello qualunque saltare in dribbling secco Thiago Silva.

Ruolo importante nella crescita del gioco lo avrà il FOX Engine di Kojima Productions, motore grafico che ha esordito in forma embrionale nel capitolo dello scorso anno e che in PES 2015 permetterà un livello estetico superiore. Konami ha fatto sapere di aver ricreato fedelmente oltre 1000 calciatori, con animazioni, comportamenti in caso di falli e goal e stili di gioco propri.

I prossimi mesi saranno particolarmente caldi per i fan del calcistico Konami. L’azienda giapponese ha infatti dichiarato che prossimamente annuncerà ulteriori dettagli sulle caratteristiche del gioco, sulla fisica della palla e dei suoi effetti a seconda della situazione climatica, sui nuovi campionati, sulle modalità online e sui miglioramenti delle modalità Master League e Diventa un Mito. PES 2015 sarà disponibile per PlayStation 4, Xbox One e altri formati durante il periodo autunno/inverno del 2014.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]

A proposito dell'autore

Marco Locatelli

Marco Locatelli nasce nella bellissima e romantica Bergamo. È un giornalista, appassionato di tecnologia e videogiochi da sempre. Ha iniziato a scrivere di videogiochi nel 2008 per semplice hobby su alcuni siti amatoriali: 4News.it e Iniziopartita.it. Poi, dopo una gavetta di circa un anno, la passione è diventata un lavoro e si è conquistato la possibilità di scrivere, sempre di videogiochi, per realtà professionali come Everyeye.it e Spaziogames.it, due dei maggiori siti di informazione videoludica in Italia. Successivamente ha collaborato con GamesNation.it e Videogame.it, per i quali ha ideato e curato la sezione "videorecensioni". La sua firma è apparsa per un paio di anni anche sulle riviste PSMania 3.0, PlayStation Magazine Ufficiale e PlayGeneration. Negli anni si è specializzato molto in video editing e speakeraggio. Continua a scrivere di videogiochi e tecnologia su Webnews, Gamesnote, l'Eco di Bergamo e, ovviamente, su Webtrek. E lo farà finché a spingerlo sarà la passione.