Samsung sembra sia concentrata nel consolidamento della sua posizione commerciale, ma non tanto con il lancio di nuovi prodotti, quanto invece per mezzo di una trattativa che potrebbe portarla all’acquisizione di SmartThings. Stiamo parlando di una società che si occupa di automazione e domotica della casa, e che per raggiungere questo suo obiettivo sfrutta una serie di dispositivi interconnessi tra loro.

Più in particolare il modello elaborato da SmartThings prevede che un hub centrale comunichi con il resto della casa grazie ad alcuni sensori capaci di leggere fattori quali movimento, temperatura, umidità ed eventuale presenza di persone; l’hub progettato da SmartThings è inoltre collaudato affinché riesca ad interfacciarsi con un’ampia gamma di accessori intelligenti, insieme del quale fanno parte anche interruttori della luce, telecamere di sicurezza e serrature.

Facile intuire come Samsung riuscirà a sfruttare SmartThings ed altrettanto prevedibile è ipotizzare come intenderà rendere redditizio questo suo acquisto: il colosso di Seul vuole rafforzare il suo ruolo nel campo degli elettrodomestici, magari unendolo proprio al comparto della tecnologia mobile! In fondo, quale miglior modo per sposare due settori di cui l’azienda ha sempre tenuto ad occuparsi?

In questa maniera Samsung riuscirà così a far suo un sistema già bello che pronto, nonché assolutamente in grado di competere con l’HomeKit di Apple ed il recente Nast Labs di Google.

via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]