Qualche mese fa Apple diede il via a una serie di indagini con l’obiettivo di verificare se, ed in quali termini, i suoi partner avessero mai impiegato delle sostanze nocive nella produzione dei vari iPhone (e di device vari).

Ma finalmente Cupertino ha preso una decisione definitiva su questa piccola grande ambiguità: d’ora in avanti i suoi partner avranno il divieto di utilizzare due sostanze chimiche sino ad ora sfruttate nella produzione degli iPhone. Due componenti che chiamano in causa il benzene e il n-esano, entrambe estremamente nocive per l’organismo umano poiché all’origine di malattie ai nervi e persino cause di leucemia.

Per quanto Apple si sia detta scettica in merito al fatto che queste sostanze possano avere effetti così dannosi sui suoi dipendenti (pubblicando a tal proposito una scheda scientifica su entrambe), per mettersi l’animo in pace ha comunque optato per la loro messa al bando nelle produzioni che richiamano il suo nome.

E per rendere la decisione ancor più ferma, Apple creerà un comitato ad hoc il cui compito sarà proprio quello di controllare che i partner asiatici si tengano ben lontani dall’utilizzo di benzene e n-esano. Perchè, nel dubbio, tanto vale giocare di prevenzione.

via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]