Dead Rising 3 è un titolo sviluppato da Capcom sicuramente ormai molto conosciuto, infatti è stato uno dei primi videogames rilasciati per Xbox One. Da poche settimane è uscita finalmente la versione dedicata ai videogiocatori che non possiedono console e che però hanno a disposizione un PC con un hardware discreto. Diciamo precisamente discreto perché effettivamente abbiamo notato che il titolo necessita di un hardware, scheda grafica e CPU piuttosto potente. Tanto che una scheda grafica da 1 GB di memoria GDDR5 non basta neanche per giocare con i settaggi medi, ma arriva a gestire solo quelli bassi. Questo perché molto semplicemente, il gioco, sopratutto in certi momenti deve elaborare a livello grafico centinaia se non migliaia di zombie che capita di vedere nella propria visuale. Quindi è altamente consigliabile di acquistare il titolo solo se si possiede una scheda grafica da almeno 2 GB di memoria o comunque la vostra scheda da 1 GB deve essere molto prestante. Diciamo che con hardware minore rischierete di acquistare Dead Rising 3 e di giocare con i settaggi minimi, cosa che può non essere molto soddisfacente.

Dead Rising 3
List Price: EUR 49,99
Price: N/A
You Save: N/A

dead-rising-3

A parte il discorso hardware e requisiti minimi, il gioco offre però un livello di divertimento davvero molto alto. Non aspettatevi di giocare ad un titolo impegnativo sotto il profilo emotivo. Tuttavia, come ci ha abituato un po’ tutta la serie Dead Rising, anche in questo caso avrete modo di divertirvi tantissimo e troverete delle situazioni di gameplay davvero esilaranti. Certo che se cercate un gioco con una storia seria ed emozionante, magari alla The Walking Dead; Dead Rising 3 può non fare per voi.

Dead Rising 3 per PC – grafica

Dead Rising 3 per PC possiede una grafica davvero stupefacente che vede come migliore caratteristica la gestione di orde di zombie che in alcuni momenti arrivano addirittura a coprire l’intera visuale di gioco. Sopratutto all’inizio il giocatore sarà costretto a viaggiare cercando di arrampicarsi su camion e macchine presenti sulle varie strade per non venir risucchiati e uccisi da queste orde di morti viventi. Però andando avanti con il gioco sarà possibile addirittura affrontare intere orde di morti viventi in combattimenti diretti, anche a mani nude.

Dead-Rising-3-2

A parte le orde, gli zombie presi singolarmente sono realizzati in modo magistrale e ne esistono un numero sufficientemente vario da non rendere monotono il gioco. Anzi, man mano che si andrà avanti nella storia compariranno anche nuovi “zombie boss”, cioè degli zombie mutanti che saranno leggermente più difficili da sconfiggere rispetto a quelli normali e che hanno il compito di livellare la difficoltà del gioco in base all’aumento delle abilità del personaggio.

dead-rising-3-2669ec4

Per quanto riguarda la grafica pura, le texture sono realizzate davvero molto bene e anche le ombre risultano essere davvero molto gradevoli, tanto che alcune volte vedere di scatto uno zombie immerso nell’ombra potrà fare una discreta paura.

Diciamo pure che Dead Rising 3 a livello grafico compie un passo avanti davvero molto molto deciso rispetto al predecessore. E lo fa introducendo una grafica sicuramente più realistica e molto meglio realizzata. Ricordatevi però, come vi abbiamo scritto nell’introduzione, che per giocare al meglio a questo titolo, bisognerà assolutamente disporre di un hardware piuttosto recente e potente.

Dead Rising 3 per PC – gameplay

In una sola parola, “divertimento“. Dead Rising 3 è forse uno dei videogame più divertenti di sempre e il gameplay è stato realizzato e studiato appositamente per garantire ore ed ore di divertimento totale. Come vi abbiamo già detto, però non aspettatevi un titolo emozionante e avvincente perché in realtà siamo di fronte ad un gioco che può essere definito soltanto come “ignorante”. In ogni caso, il gameplay è davvero molto ampio e per andare avanti nel gioco, considerabile come un Action RPG Open World, sarà possibile utilizzare più tecniche e non per forza sarà necessario seguire la storia principale. Anzi, al contrario, in alcuni casi saranno addirittura più divertenti le missione secondarie, oppure le missioni contrassegnate con un simbolo “pericolo” di colore rosso. In quest’ultime infatti dovremo sempre cercare di uccidere nemici stravaganti ed esagerati come ad esempio una vecchia cicciona che non riesce a smettere di mangiare o come uno stupratore intento a torturare le sue vittime.maxresdefault

Davvero molto apprezzabile anche il sistema di progressione delle abilità del personaggio. Infatti acquisendo punti esperienza tramite l’uccisione dei vari nemici e il completamento delle varie missioni, sarà possibile far progredire le capacità e abilità del protagonista che ad esempio diventerà un esperto nel combattimento a mani libere o con armi da fuoco. Oppure sarà ulteriormente possibile far diventare il nostro omino un vero maratoneta, capace di percorrere grandi distanze semplicemente correndo molto velocemente e schivando i vari zombie che troveremo sulla strada.

Molto interessante anche le capacità del personaggio di creare nuove armi speciali e vetture personalizzate per la guerra contro gli zombie. Infatti il protagonista è un vero e proprio meccanico e sarà in grado di unire più armi base per creare delle armi avanzate. Ma la cosa non si ferma qui, infatti sarà pure possibile unire più armi avanzate creando delle armi micidiali, addirittura per la prima volta capaci di sterminare un’intera orda di morti viventi in un solo attimo. Inoltre sarà possibile fondere anche diversi tipi di vetture insieme, cosa capace di creare delle super automobili o moto inarrestabili. L’utilizzo di queste combinazioni di armi è consigliato anche solo per compiere un maggiore quantità di combo capaci di farvi ottenere punti esperienza molto più velocemente rispetto al normale. Anzi, con un po’ di esperienza e con qualche trucchetto, potrete in questo modo progredire di livello molto più velocemente, cosa che vi permetterà di sbloccare nuove abilità e dopo il livello 50, anche delle abilità finali.

dead_rising_3_chaos_2-610x342

Abbiamo trovato qualche piccola pecca nel sistema dei comandi, infatti in alcuni casi, magari in zone affollate di oggetti, non sarà sempre semplice riuscire a selezionare e a prendere l’oggetto desiderato. Inoltre il sistema di mira con armi da fuoco poteva sicuramente essere più preciso e anche alcune combinazioni di tasti potevano essere studiate meglio (es. per lanciare un qualsiasi oggetto bisognerà premere la rondella del mouse e contemporaneamente il tasto sinistro sempre del mouse, cosa veramente molto scomoda e che necessita addirittura di due mani sul mouse).

In conclusione non possiamo che ritenere Dead Rising 3 un titolo davvero ottimo sotto il profilo del gameplay. Volete divertirvi davvero tanto passando le ore a sterminare morti viventi e ad uccidere stravaganti nemici? Questo videogame fa proprio per voi! Al contrario, se vi interessano storie complicate e gameplay realistici, Dead Rising 3 potrebbe non piacervi, anche se rimane un titolo che sarebbe opportuno provare sopratutto se siete patiti del genere zombie.

Dead Rising 3 per PC – Storia

Sicuramente il gioco non possiede come qualità quella di avere un trama da Oscar. Infatti pur essendo questa abbastanza movimentata, si basa principalmente sulla storia del protagonista Nick, un meccanico, che deve sfuggire da Los Perdidos prima che questa venga bombardata dal governo intento a contenere e controllare l’infezione. Purtroppo, o per fortuna, questa è solo la storia generale condita da qualche problematica maggiore e colpo di scena che si scopre man mano durante il divertimento.

Molto interessante che durante il gioco e il passar del tempo, la mappa e la città di Los Perdidos si modificherà e degraderà autonomamente dando la sensazione di aver a che fare con una vera apocalisse capace di colpire anche la città stessa e le sue strade.

Dead-Rising-3-3

Teoricamente la storia si svolge in 6 giorni, quelli che Nick e i suoi compagni hanno a disposizione per fuggire dalla città e così sopravvivere. Però ovviamente il titolo, più precisamente la campagna principale, dura circa 15 ore. Tuttavia potremo giocare molto di più finendo le missioni secondarie o semplicemente divertendoci a distruggere le orde di zombie, facendo accrescere le abilità del personaggio o magari semplicemente provando ogni arma o ogni combinazione di arma possibile e immaginabile.

Quindi molto semplicemente non aspettatevi la migliore trama per un videogioco, anche se potrete contare su una storia ironica, demenziale e a tratti quasi diabolica. Capace però sicuramente di garantire divertimento a non finire.

Conclusioni

Dead Rising 3 è un gioco che diverte davvero molto, stanca o annoia molto difficilmente e che possiede una grafica sicuramente molto ben sviluppata, che vede come caratteristica più importante e visibile una gestione delle orde di Zombie a tratti davvero impressionante. Ricordatevi però che il gioco è adatto a dei PC con hardware abbastanza evoluti e che se cercate un videogame con una trama complicata ed emozionante questo titolo può non essere completamente adatto a voi. In ogni caso Dead Rising 3 è praticamente obbligatorio se siete dei fan dei precedenti Dead Rising (è ovviamente molto ma molto migliore in tutto e per tutto rispetto al secondo) e sopratutto se amate i film o telefilm con protagonisti gli zombie. Subito dopo lo stacco pubblicitario potrete trovare una scheda con le varie valutazioni riguardanti i parametri analizzati, mentre subito sotto potrete trovare un link per l’acquisto tramite Amazon.it.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]

Dead Rising 3 Apocalypse Edition per PC - Recensione
Grafica8.5
Gameplay8.5
Storia7
Pro
  • Quanti Zombie!!!
  • Divertimento assicurato
  • Infiniti modi per uccidere gli Zombie
Contro
  • Gameplay apparentemente ripetitivo, in realtà però non lo è!
  • Controlli non perfetti
  • E' richiesto un hardware piuttosto performante
8Punteggio totale
Voti lettori: (3 Voti)
6.0

A proposito dell'autore

Andrea Odone

Appassionato di tecnologia soprattutto riguardante il mondo mobile, dei software Open Source, dei Social Media e del nostro caro robottino verde. Nato a Milano più di 23 anni fa, adesso abito a Siena, in mezzo a dei bellissimi vigneti e alla natura del Chianti.