Nel corso di questo ultimo mese Motorola ha davvero spinto sull’acceleratore dell’innovazione: i suoi nuovi Moto X (2014) e Moto G (2014) hanno fatto parecchio parlare di sé, anche e soprattutto per via di prezzi che possono essere definiti tutto fuorché eccessivi.

Ed è proprio sui prezzi che si concentrano le ultime dichiarazioni del presidente di Motorola, Rick Osterloh, secondo cui “certamente ci troviamo in un settore molto competitivo. Penso però che gli smartphone da 6-700$ abbiano ormai i giorni contati. La gente ha capito che non ha bisogno di dover pagare tutti quei soldi.”

Insomma, secondo il colosso ora sotto il controllo di Lenovo, gli smartphone dai prezzi particolarmente eccessivi non sarebbero destinati a sopravvivere nel lungo periodo. Questo si verificherà perchè soluzioni di fascia media e bassa sono ormai in grado di soddisfare l’utente sotto il punto di vista delle caratteristiche tecniche oltre che di un’ottima usabilità, garantendo smartphone capaci di rispondere ottimamente alle esigenze degli utenti.

I grandi colossi della tecnologia mobile si ritrovano di conseguenza spiazzati dinanzi a questo fenomeno, tanto è vero che stanno cominciando a valutare quanti margini di manovra possano ancora essere garantiti da una fascia alta di mercato. Al netto di ciò, comunque, non possiamo che attendere i primi risultati di vendita relativi agli attuali top di gamma per formulare considerazioni un po’ più concrete sul caso portato alla ribalta da Motorola.

via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]