Samsung Galaxy Note 4 rappresenta ovviamente uno dei pezzi più importanti presentati questa settimana in occasione di IFA 2014 a Berlino. Il nuovo phablet Android del produttore coreano ha mantenuto le aspettative, non rivoluzionando più di tanto il design, ma si è lavorato maggiormente, come nel caso di Galaxy S5, a un potenziamento generale dell’hardware e all’inserimento di diverse interessanti feature lato software. In allegato a questo articolo è possibile trovare tre video hands-on che permettono di dare uno sguardo alle principali novità introdotte con il nuovo atteso esponente della famiglia Galaxy Note.


Partendo dal design, si nota senz’altro un importante cambiamento nella filosofia di progettazione in casa Samsung. Se in passato si prediligeva più che altro l’utilizzo della plastica, adesso si opta per elementi in metallo, con l’obiettivo di donare al terminale maggior solidità e al contempo un design più elegante. Per quel che concerne l’aspetto visivo, le somiglianze con Note 3 sono veramente molteplici, ma i bordi smussati del telaio donano al Note 4 una maggior compattezza: cosa che si traduce ovviamente in una miglior presa. Sono state abolite le finte cuciture che avevano contraddistinto la generazione precedente. Samsung specifica che Galaxy Note 4 non sarà impermeabile come Galaxy S5: una scelta, ha spiegato il produttore coreano, dovuta al fatto che la fascia di pubblico a cui è indirizzato il phablet è differente da quella tipica di un Galaxy S.


Parlando invece dell’hardware, il ruolo del protagonista è indubbiamente giocato dall’immenso display da 5.7 pollici con risoluzione Quad HD (2560 x 1440 pixel) e densità 515 ppi. In verità, ci sono molti dubbi circa la reale efficacia di una definizione del genere – perplessità che vengono confermate da diversi hands-on -, ma è certo che l’utilizzo della tecnologia AMOLED rappresenta una sicurezza importante in termini di qualità. Sulle prestazioni ci si attendono grandi cose da Snapdragon 805 e dalla variante con Exynos, mentre è interessante l’inserimento di una tecnologia che permette di ricaricare la batteria molto velocemente: in 30 minuti è già possibile arrivare a metà. Sul lungo termine, sarà però interessante valutare l’autonomia, vista la presenza del display Quad HD. Per il resto, vi lasciamo ai filmati, ricordando che il lancio di Samsung Galaxy Note 4 è previsto nelle prossime settimane a un prezzo ancora da confermare.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]