Sony: delusione mobile, crollano le previsioni di guadagno

Continuano le difficoltà in casa Sony. L’enorme fase di ristrutturazione del produttore giapponese che va avanti ormai da qualche anno, adesso guidata da Kaz Hirai, è principalmente incentrata su mobile e entertainment: ma se da un lato l’azienda sorride grazie agli stupefacenti risultati di PlayStation 4, lo stesso non può dirsi per smartphone e tablet, che costringono a un grosso taglio nelle previsioni di guadagno, pari a circa 1.7 miliardi di dollari. Il risultato finisce per aggiornare anche le aspettative per l’anno fiscale che terminerà il 31 marzo 2015: sono attese perdite superiori ai 2.1 miliardi di dollari.

sony-xperia-z3
Sony fa “mea culpa” e ammette di aver sovrastimato la propria capacità di vendere dispositivi mobile, specialmente nei mercati economici, dove la concorrenza dei produttori cinesi è talmente forte da costringere a una rivoluzione nei piani dell’azienda in questo settore. Ovviamente, Sony non è la sola a doversi confrontare con un’industria cinese sempre più potente, ma è chiaro che la situazione economica complicata della multinazionale giapponese non aiuta ad alimentare l’ottimismo. Per questo, l’azienda si concentrerà adesso principalmente sugli smartphone di fascia alta, a cominciare con la linea Xperia Z3 annunciata di recente. Agli investitori, che non vedranno dividendi per il resto di quest’anno, è richiesta nuovamente tanta pazienza.

Via