Nelle scorse ore Apple ha pubblicato un nuovo annuncio sul portale dedicato agli sviluppatori. Mediante tale annuncio il team dell’azienda della mela morsicata più celebre al mondo ha informato tutti gli interessanti che a partire da febbraio 2015 le nuove applicazioni presentate per la pubblicazione in App Store dovranno essere necessariamente realizzate con l’ultima versione dell’SDK di iOS 8. Andando ancor più nello specifico questo sta a significare che a partire da febbraio del prossimo anno dovrà essere necessariamente incluso il supporto a 64-bit presente come impostazione predefinita di compilazione in Xcode e nota come architettura standard in modo tale da permettere la costruzione di un unico binario sia a 32-bit sia a 64-bit.

Chiaramente le app che risultano già presenti sullo store non saranno eliminate. Le app già presenti potranno infatti essere aggiornate ma solo e soltanto se compatibili con le direttive in questione.

I benefici derivanti dalla messa in atto di tale procedura sarebbero tutti per gli utenti in quanto avere app aggiornate ed ottimizzate permette di sfruttare al meglio i processori e chiaramente va a migliorare di gran lunga l’user experience.

È inoltre interessante notare che con il rinnovo della line-up 2014 l’iPhone 5C è allo stato attuale delle cose l’unico dispositivo Apple in commercio che risulta essere ancora in possesso della vecchia architettura a 32-bit.

 

Via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]