Allo stato attuale delle cose in circolazione vi sono soltanto circa cinquanta esemplari funzionanti di Apple I degli iniziali duecento. Apple I è stato il primo computer assemblato in maniera decisamente artigianale circa quaranta anni fa da Steve Wozniak e Steve Jobs in uno dei garage di Los Angeles più famosi al mondo, quello della casa del compianto iCeo. Nonostante la rarità dell’articolo fa un certo effetto sapere che nel corso delle ultime ore un esemplare di Apple I è stato venduto all’asta per la modica cifra di ben 905.000 dollari. Si tratta di una cifra decisamente record e che ha stupito gli stessi organizzatori dell’evento voluto dalla nota casa d’aste Bonhams History of Science a New York.

Le stime iniziali puntavano infatti ad un prezzo target tra i 300.000 e i 500.000 dollari ma evidentemente la troppa curiosità verso quel che può essere definito come un vero e proprio pezzo di storia dell’informatica ha fatto lievitare in men che non si dica il prezzo. L’offerta vincente non è arrivata ad un singolo acquirente ma dalla fondazione Henry Ford che ha comprato l’Apple I per poterlo esporre nel proprio museo Dearborn nel Michigan.

Il modello di Apple I battuto all’asta non presenta un involucro esteriore. Il computer è infatti adagiato su quattro supporti in legno abbastanza rudimentali. La cosa risulta comunque abbastanza normale per un dispositivo di questo tipo poiché erano gli stessi appassionati a costruire la scocca dei computer e spesse volte era proprio in legno.

Da notare che prima di oggi il prezzo più alto che era stato raggiunto dalla vendita all’asta di un Apple I risultava pari a 671.400 dollari, investiti in Germania nel 2013.

Via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]