Il nuovo episodio di Gears of War in lavorazione in esclusiva per Xbox One presso Black Tusk Studios non sarà un reboot. A confermarlo è stato Phil Spencer, responsabile della divisione Xbox interna a Microsoft, nel corso di una recente intervista concessa al portale IGN. L’esecutivo del gigante statunitense ha spiegato infatti che non chiamerebbe il prossimo capitolo un “reboot” semplicemente perché il franchise (acquistato da Microsoft all’inizio di quest’anno) non ne ha necessariamente bisogno. Questo perché, aggiunge, la serie ha ancora un grosso seguito di fan appassionati, nonostante l’ultimo episodio, lo spin-off Gears of War: Judgment, non abbia ottenuto il successo sperato. Phil Spencer ammette:

So benissimo che Judgment non ha incontrato desideri e bisogni di tutti in termini di ciò che desiderano vedere. Ma penso che possiamo continuare su questa strada, abbiamo un nuovo team che può davvero aiutare con la continuity. Possiamo assicurarci di investire in questa cosa per il prossimo decennio.

L’obiettivo di Microsoft è dunque chiaramente quello di rispettare le fondamenta della saga senza affidarsi a un reboot per quanto riguarda storia e personaggi. Questo alimenta le voci che parlano di un prequel rispetto gli eventi narrati nella prima trilogia o di un capitolo che approfondisca comunque alcune vicende rimaste in sospeso. Ma per scoprirlo, dovremo attendere ancora qualche tempo.

Via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]