Nel corso delle ultime ore Google ha messo a segno una nuova ed interessante acquisizione che nelle prossime settimane permetterà al colosso delle ricerche in rete di migliorare notevolmente i propri servizi in ambito cloud. Google ha infatti acquisito Firebase, una startup con sede a San Francisco che durante gli ultimi tre anni ha realizzato un prodotto utile per lo sviluppo delle app in ambito mobile e che Big G ha ora intenzione di integrare all’interno degli strumenti offerti da Google Cloud Platform. Ad annunciare la buona nuova sono stati i team di ambo le parti coinvolte.

Combinando Firebase con Google Cloud Platform saremo in grado di dar vita alla miglior piattaforma end-to-end per lo sviluppo di applicazioni mobile. Chi è già uno sviluppatore Firebase inizierà fin da subito a vederne i miglioramenti, mentre per i clienti Google Cloud Platform sarà più semplice creare grandi app destinate al Web o ai dispositivi mobile.

I primi concreti effetti dell’integrazione di Firebase nella piattaforma di Google verranno svelati il 4 novembre in occasione della conferenza Google Cloud Platform Live che andrà in scena a San Francisco. Ad ogni modo per tutti i developers che sino ad oggi hanno utilizzato gli strumenti del servizio non cambierà assolutamente nulla poiché nonostante l’acquisizione Firebase continuerà ad operare in maniera indipendente e così come avvenuto sino a questo momento.

Per quanto concerne invece l’investimento economico messo sul piatto da Google per poter concludere la trattativa allo stato attuale delle cose non è stata ancora fornita alcuna informazione.

Via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]