Dopo aver provveduto a smontare pezzo dopo pezzo il nuovissimo iPad Air 2 di Apple nel corso delle ultime ore i ragazzi di iFixit hanno deciso di effettuare anche il teardown di iPad Mini 3. Al nuovo mini device di Cupertino i ragazzi della famosa azienda australiana hanno assegnato un punteggio di riparabilità pari a 2 su 10 ovvero lo stesso dato lo scorso anno all’iPad Mini Retina. I due tablet sono infatti risultati molto simili tra loro sia a livello progettuale sia nella scheda tecnica con un’unica grande differenza individuata: il Touch ID.

Il nuovo iPad Mini 3 risulta infatti dotato del lettore di impronte digitali introdotto da Apple con l’iPhone 5S. La presenza del Touch ID contribuisce in buona parte a rendere praticamente impossibile riparare l’iPad Mini 3. Il sensore del Touch ID, la struttura che lo sorregge e la scheda necessaria al riconoscimento delle impronte sono infatti installati assieme allo schermo risultando inoltre incollati ed integrati nella parte bassa del vetro. Il risultato è che sostituire il vetro del tablet Appple diventa praticamente impossibile senza dover cambiare il sensore e tutto il resto così come risulta estremamente difficoltoso separare il Touch ID senza danneggiarlo. Di positivo vi è tuttavia il fatto che per l’iPad Mini 3 Apple ha scelto di separare vetro e pannello ed in tal caso pensare ad una riparazione indipendente risulta possibile.

Per il resto i componenti hardware individuati dai ragazzi di iFixit sono quelli già conosciuti, quali il SoC Apple A7, la batteria da 23.8 Wh, un singolo GB di RAM Hynix, il connettore Lightning saldato su scheda, la Nand Flash Hynix, il coprocessore M7 realizzato da NXP ed il modulo NFC realizzato anch’esso da NXP.

Via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]