L’acquisto di WhatsApp da parte di Facebook rientra nella fattispecie delle acquisizioni più clamorose di questo ultimo periodo, tanto è vero che nonostante siano ormai trascorsi diversi mesi da tale investimento, l’opinione pubblica deve ancora abituarsi al fatto che Zuckerberg sia arrivato a possedere anche questo strumento di messaggistica istantanea.

E per quanto dopo l’acquisizione siano stati davvero molti gli utenti che hanno abbandonato WhatsApp in favore di soluzioni alternative, in realtà i progetti di Facebook sembrano essere molto meno “cattivi” di quanto si andava pronosticando.

Un esempio concreto in questo senso lo ritroviamo in una serie di recenti dichiarazioni messe a punto dallo stesso Zuckerberg, che a chi gli chiede di una probabile integrazione pubblicitaria all’interno dell’app ha risposto con tutta fermezza che no, per il prossimo futuro WhatsApp non sarà bombardata di banner pubblicitari né tanto meno verrà stravolta con altri sistemi di pagamento.

Sembra tuttavia confermato che occorrerà continuare a pagare il canone annuale per poter usufruire di questo servizio; un canone che essendo inferiore all’euro viene ancora visto di buon occhio da parecchi utenti. Certo è che se nonostante il pagamento di questa cifra (per quanto irrisoria), gli utenti avrebbero altresì dovuto accettare la presenza della pubblicità, per WhatsApp non si sarebbe profilato un futuro poi così roseo!

via

 

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]