Anche il Nexus 6, al pari di altri device mobile attualmente presenti sulla piazza, avrebbe dovuto implementare un lettore di impronte digitali mediante cui offrire agli utenti ulteriori e più performanti soluzioni di utilizzo. Dalla recente analisi del codice sorgente di Android Lollipop si evince infatti che lo smartphone frutto della collaborazione tra Google e Motorola avrebbe dovuto portare in dote un lettore di impronte ma a causa di uno sviluppo software non ancora completo si è optato per la sua eliminazione durante la fase di progettazione.

Nel dettaglio, da un commit archiviato a fine agosto si evince come il sensore fosse presente e fornito dalla Validity Sensors, Inc., una compagnia acquisita dalla Synaptics un anno fa. La rimozione del sensore sarebbe avvenuta in seguito ad un problema di sviluppo, di realizzazione di API e di supporto ed a quanto pare non sarebbe potuto esser pronto prima di ulteriori test ed eventuali miglioramenti. Per quanto concerne invece il funzionamento si evince che il lettore di impronte del Nexus 6 sarebbe dovuto essere molto simile a quello attualmente disponibile su iPhone ed in grado di garantire lo sblocco rapido dello smartphone mediante un tap prolungato.

Da notare che quella in questione va a configurasi come una situazione simile ad un’altra già vista in passato ovvero quando le API della fotocamera di Lollipop sarebbero dovute essere pronte per KitKat ma Google non terminò in tempo e rimando il tutto all’anno successivo.

Via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]