Il fatto che il team di Microsoft abbia intenzione di far eseguire Windos 10 su PC, tablet, ibridi e smartphone è cosa ormai assodata. Alcuni dettagli riguardo il raggiungimento di tale obiettivo non sono però molto chiari, specie per quanto concerne l’adattamento del sistema operativo alla sfera mobile.

A cercare di fare chiarezza in tal senso ci ha però pensato Mary Jo Foley di ZDnet proprio nel corso delle ultime ore. Stando a quanto dichiarato da quella che può essere considerata come una fonte sicuramente autorevole Windows 10 non solo funzionerà con smartphone e tablet ARM-based ma anche sui dispositivi Intel con architettura x86 e dunque più piccoli e meno potenti. Tale scelta porterebbe l’ecositema Windows ad essere ancor più coerente ed andrebbe ad avvalorare la teoria di un legame sempre più stretto tra computer e device mobile. All’informazione in questione Jo Foley ha poi aggiunto ulteriori dettagli sull’attuale stato di sviluppo della versione mobile di Windows 10. Stando a quanto dichiarato Microsoft avrebbe iniziato i test di tale versione con una base installata molto limitata all’interno dell’Operating Systems Group ma la fase di sviluppo con la collaborazione di tester esterni non sarebbe stata ancora avviata.

Chiaramente è opportuno sottolineare il fatto che anche se provenienti da una fonte estremamente attendibile le informazioni in quesitone sono da considerarsi come rumor in attesa di una conferma da parte della redmondiana.

Via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]