Nei giorni scorsi, è ormai cosa nota, Apple ha provveduto ad introdurre una nuova politica di rimborso a 14 giorni per gli acquisti digitali in Europa. Tuttavia in seguito all’introduzione della novità in questione molti utenti pare abbiano cominciato ad avere un atteggiamento, per così dire, ben poco ortodosso cercando di abusare della nuova politica. Proprio per tale ragione la società di Cupertino ha dunque cominciato ad adottare misure protettive contro coloro che vogliono trarre vantaggio dal sistema in maniera disonesta.

Al momento da parte di Apple non è giunto ancora alcun comunicato ufficiale ma stando alla testimonianza di un utente che ha provato a scaricare una dozzina di app a pagamento richiedendone poi il rimborso dopo qualche giorno di prova la società di Cupertino è riuscita ad identificare l’operazione fraudolenta avvertendo poi mediante pop-up dell’impossibilità di richiedere ulteriori rimborsi per i successivi acquisti. L’utente è riuscito a farsi rimborsare 25 dollari su una spesa totale pari a 40 dollari fermandosi poi in seguito all’avviso di Apple.

Per chi se lo stesse chiedendo la risposta è “si”, uno scenario di questo tipo è previsto da Apple e l’eccezione sul rimborso degli acquisti effettuati è presente all’interno del regolamento di Cupertino. Tutto in regola dunque ma è ben evidente che in quel di Apple stanno prendendo coscienza del fatto che c’è chi sta abusando delle politiche di rimborso sull’acquisto di contenuti digitali.

Via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]