Senza ombra di dubbio una delle case di sviluppo più importanti e influenti per Nintendo nel corso degli anni ’90 fu Rare. A questa software house si devono infatti titoli del calibro di Conker’s Bad Fur Day, Perfect Dark, Goldeneye 007 usciti sulla console casalinga di allora, vale a dire il Nintendo 64. Purtroppo per Nintendo, nell’ormai lontano 2002 Rare venne acquistata nella sua totalità da un’altra azienda concorrente, Microsoft. I fan di tutto il mondo aspettarono quindi, a prescindere dal fatto che questa acquisizione fosse favorevole o meno ai prossimi titoli, il seguito di una delle saghe platform più amate di sempre: Banjo Kazooie.

Alcuni di voi ricorderanno l’ultima apparizione ufficiale di Banjo, precisamente su Xbox 360 con Banjo Kazooie: Nuts and Bolts, che portò la serie in tutt’altra direzione rispetto a quella voluta dalla stragrande maggioranza dei fan di tutto il mondo. Negli ultimi giorni l’account ufficiale di Mingy Jongo, seguito spirituale di Banjo Kazooie (cancellato qualche mese fa), ha postato alcuni messaggi piuttosto criptici che potrebbero rimandare a un eventuale reboot della serie. Questo potrebbe probabilmente significare che la società avrebbe in piano un annuncio da dare entro breve. Non resta quindi che aspettare pazientemente i prossimi mesi, per saperne di più in merito, sperando in un sequel vero e proprio dell’amato platform tridimensionale.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]