Insieme a Xiaomi, Meizu è sicuramente stata una delle rivelazioni del 2014 appena trascorso. La società cinese ha infatti saputo proporre dispositivi non solo interessanti in termini di specifiche tecniche, ma per lo più invitanti se visti sotto l’ottica del prezzo.

Il 2015, dal canto suo, intende fare il suo esordio ricalcando un percorso già battuto e che a breve ci porterà a conoscere un telefono Meizu con sistema operativo Ubuntu Touch: la compagnia cinese ha firmato un accordo con Canonical sin dallo scorso novembre; una trattativa che ha indotto le due aziende a collaborare fianco a fianco per dar vita al primo vero smartphone pronto a presentarsi con OS Ubuntu Touch.

Secondo quanto rivelato da Zhang Heng, dirigente senior di Meizu, il dispositivo in questione potrebbe far capolino in tempi relativamente brevi lasciando aperto lo spiraglio di una ufficializzazione prevista per l’imminente CES 2015 o tutt’al più spostata in occasione del prossimo Mobile World Congress.

Zhang ha peraltro asserito che “il Meizu M1 è la chiave per l’UFO” (dove UFO sta per Ubuntu Flyme OS): che sia forse l’M1 Note il telefono che ospiterà questa inedita piattaforma operativa con tanto di personalizzazione Flyme? L’ermetica dichiarazione del dirigente Meizu lascia sottintendere questo, ma le scommesse sono ancora aperte.

via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]