Nel corso delle ultime ore Microsoft ha fornito un importante chiarimento riguardo le modalità di aggiornamento a Windows 10 da una precedente versione del sistema operativo della redmondiana. La questione fa specificamente riferimento a coloro che sono in possesso di un computer basato su Windows XP, Vista, 7 e 8/8.1.

A far luce sulla quesitone è stato Gabriel Aul, responsabile dello sviluppo di Windows 10, che ha sottolineato come solo gli utenti Windows 7 e Windows 8./8.1 potranno utilizzare il nuovo sistema operativo mediante aggiornamento avendo inoltre l’opportunità di non dover effettuare necessariamente il backup dei dati personali e delle impostazioni del computer. Gli utenti che invece utilizzano un computer basato su Windows XP e Vista dovranno effettuare un’installazione completa senza poter sfruttare la modalità di aggiornamento, il tutto ovviamente previa verifica della disponibilità dei requisiti necessari. Ad ogni modo l’installazione completa del sistema operativo per coloro che utilizzano una versione di Windows precedente alla 7 non dovrebbe risultare eccessivamente penalizzante considerando la sempre maggiore riduzione della base installata di computer dotati di reale software.

Per quanto concerne invece la questione dell’eventuale gratuitià del passaggio a Windows 10 al momento vi sono ancora molti dubbi. Infatti, i rumors circolati nelle scorse settimane secondo cui Microsoft avrebbe scelto di incentivare la diffusione del suo nuovo sistema operativo abbattendone il prezzo non trovato conferma, almeno non per il momento.

Via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]

  • Matteo Bottoli

    Si sa qualcosa sul rilascio ufficiale tramite aggiornamento? Data e modelli, anche tablet, supportati?