Xiaomi, produttore di smartphone “soltanto” da 4 anni, inizialmente conosciuta per via dell’interfaccia grafica MIUI, ha registrato numeri da record durante questo periodo di breve vita, dimostrando una crescita davvero esponenziale; questo ha messo un po’ i crisi alcuni dipendenti di Google, che incominciano a temere il produttore cinese. Chiariamo subito una cosa: non temono la crescita e quindi le vendite in aumento, ma l’approccio Android di Xiaomi non Google.

Cosa intendiamo per approccio non Google? E’ molto semplice, ed è presto detto: affinché sia possibile utilizzare l’intero ecosistema di Google, quindi tutte le G Apps che conosciamo a cominciare dal Play Store, necessario per il download delle applicazioni, fino a Gmail, il dispositivo in questione deve ottenere una certificazione da mamma Google. Fin qui tutto scorre liscio e vi starete chiedendo cosa c’entra quindi quello che abbiamo detto. Beh, il fatto è che in alcune parti del mondo i governi hanno bandito l’utilizzo dei servizi e applicativi Google, e la Cina è proprio uno di questi mercati, nonché quello in cui opera maggiormente Xiaomi.

Come ha fatto quindi Xiaomi a dotare la sua gamma smartphone di Android se non è possibile utilizzare i servizi principali? Ha intelligentemente sviluppato, come gli altri produttori cinesi che hanno lo stesso problema, Store e applicativi alternativi come una sorta di ecosistema proprio, per soddisfare le esigenze dei clienti. Poiché il business principale di Google è proprio lo scambio e la gestione di informazioni, questo potrebbe causargli perdite derivanti proprio dalla “riduzione” di informazioni a causa di utenti Android che non utilizzato certificazioni Google.

Ok, per il momento può dormire sogni tranquilli perché i numeri di Xiaomi non sono così importanti, però se pensiamo alla crescita esponenziale e al fatto che abbia deciso di espandersi in nuovi mercati, la questione potrebbe già cambiare e diventare un problema per le motivazioni che vi abbiamo spiegato.

Via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]

A proposito dell'autore

Carlo Piccione
Redattore
Google+

Studente di Economia Aziendale presso l'università degli di studi di Catania, ma soprattutto appassionato di tecnologia e di tutto ciò che la circonda; nella fattispecie smartphone e tablet hanno catturato la mia attenzione. Mi piace avere una visione a 360 gradi delle varie piattaforme software, valutando oggettivamente i pro e i contro; mi definisco versatile proprio per questo.