La Cina non ha saputo resistere e si è letteralmente lasciata travolgere dal ciclone Meizu: l’M1 Note Mini, variante più compatta del celebre phablet, ha difatti sbancato ogni pronostico mandando in tilt il sistema delle prevendite. Le ragioni? Nell’arco di 60 secondi sono giunti ben 100.000 pre-ordini esaurendo, di fatto, le scorte che il produttore aveva messo a disposizione per questa prima tranche di prevendite.

E seguendo un percorso già inaugurato da Xiaomi che è sostanzialmente quello delle “vendite flash”, Meizu si prepara ora ad una nuova ondata di pre-ordini per i giorni a venire prima di dare il via alla produzione di massa. Con l’M1 Note Mini la società ha quindi potuto segnare un nuovo straordinario traguardo: quello che le ha permesso di gridare al sold-out dopo soli 60 secondi di tempo.

Tutto ciò non potrà che fare del bene alle finanze della compagnia cinese, ma a quanto pare sembra essere solo un punto di partenza per partire alla volta del mercato internazionale ancora più agguerrita che mai.

Sotto questo profilo Meizu potrebbe rafforzare ulteriormente la sua presenza nella fascia media di mercato ed ancora una volta non potrà farlo se non seguendo un’unica rassicurante strada: quella sulla quale viaggiano terminali dagli ottimi rapporti qualità/prezzo.

via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]