La cinese Xiaomi ha ultimamente conosciuto tassi di crescita davvero ragguardevoli e probabilmente tentata da questo successo sta pensando di ampliare il suo raggio di influenza arrivando a calcare l’intera scena internazionale. I device Xiaomi, del resto, sono sì acquistabili anche da noi occidentali ma solo ed esclusivamente per mezzo dei rivenditori di importazione o dei vari store ufficiali: ma ad oggi, una presenza vera e propria di Xiaomi in Occidente non c’è ancora.

L’apprezzamento riscosso anche nei nostri mercati sta suggerendo al colosso cinese di ripensare la sua politica e valutare seriamente una sua presenza più decisa in Occidente. Un primo passo verso tale direzione proviene da un evento fissato per il 12 Febbraio in quel di San Francisco (California); un’occasione che Xiaomi ha presentato con queste parole:

Possiamo confermare che Xiaomi non si lancerà negli USA né entrerà nel mercato statunitense per il momento, ma questa è un’opportunità per conoscere la compagnia e la sua leadership un po’ di più.

L’evento vedrà la partecipazione di Lin Bin, presidente della compagnia, e di Hugo Barra, vice presidente che ha già avuto modo di conoscere nel dettaglio il mercato statunitense. Si tratta sostanzialmente di un primo contatto con la stampa locale ed i possibili partner pronti a collaborare con Xiaomi in maniera sempre più concreta.

via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]