Lo scorso 13 Febbraio è stata una data a tratti fondamentale per Nintendo, la quale ha lanciato nel mercato europeo (e non) diversi prodotti: primo di tutti ovviamente il New 3DS, nuova e definitiva versione della portatile della casa di Kyoto che vanta un 3D stereoscopico maggiormente stabilizzato rispetto alle precedenti versioni (grazie all’eye tracking effettuato dalla fotocamera interna, che rileva il movimento e la posizione degli occhi dell’utente), la compatibilità nativa con gli Amiibo, le statuine dotate di chip NFC di Nintendo, e il tanto richiesto c-stick aggiuntivo, posto sulla parte destra appunto per facilitare i controlli nei giochi che richiedono spesso il cambio di visuale.

Per quanto riguarda il parco titoli invece, è uscito Monster Hunter 4 Ultimate (versione rivisitata di quel Monster Hunter 4 originariamente uscito nella terra del Sol Levante) e, ultimo ma non di certo per importanza, Zelda Majora’s Mask 3D, il remake dell’omonimo Zelda uscito in origine nel 2000 su Nintendo 64.

A pochi giorni dall’uscita del titolo, possiamo già constatarne il successo, registrando ottimi dati di vendita. Zelda Majora’s Mask 3D ha venduto infatti 230’000 copie nella sua prima settimana di vendita in Giappone (rispetto ad esempio alle 224’000 unità vendute di Zelda: A Link Between Worlds), con una percentuale (confermata da Media Create) dell’85.92 % rispetto alle copie totali distribuite.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]