La possibilità di “utilizzare”, o forse sarebbe meglio dire sfruttare, Google Now da parte delle applicazioni di terze parti che installiamo sui nostri dispositivi è una delle ultime funzionalità annunciate da Google qualche tempo fa, che rende la piattaforma di ricerca vocale ancora più potente che mai. Infatti, così come accade per il meteo, o per le prenotazioni di biglietti aerei per esempio, insomma per le schede che già siamo abituati ad utilizzare, anche le applicazioni di terze parti potranno “mandare” schede riguardanti notifiche o altro su Google Now.

Purtroppo per il momento questa funzionalità sembra sia attiva soltanto negli USA, come Google è solita fare, prima di essere diffusa in tutto il mondo. La prima applicazione compatibile è Runtastic, famoso applicativo per la gestione dei nostri allenamenti e fitness, o meglio quella che appare negli screenshot trapelati. In realtà sarebbero già 40 le applicazioni compatibili con tale funzione. Purtroppo per il momento non ci sono API pubbliche neanche per gli sviluppatori, perché Google ha scelto soltanto una rosa di partner con cui testarla.

card-app-google-now-1-264x470

 

In alto a destra, nella scheda, apparirà un simbolo necessario ad identificare l’applicazione che ha inviato la notifica, accompagnato da una riga di testo che spiega la notifica stessa. Non ci resta che attendere l’arrivo di questa interessante funzione anche nel nostro Paese, purtroppo con i tempi – lunghi – a cui siamo abituati. Se qualcuno fosse riuscito ad avere lo stesso risultato, ci smentisca subito con uno screenshot.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]