Questa mattina abbiamo riportato la notizia riguardante i primi benchmark del nuovo top di gamma di Samsung presentato proprio ieri al MWC 2015, forse la principale attrazione di tutta la fiera. Stiamo parlando ovviamente di Galaxy S6 Flat e Galaxy S6 Edge, le due varianti che ormai abbiamo imparato a conoscere a fondo, e di cui vi abbiamo parlato in maniera dettagliata. Piccola digressione: per chi se li fosse persi, vi invitiamo a leggere gli articoli precedenti. Detto questo, vediamo il confronto con un’altra attrazione della fiera, ovvero il top di gamma di HTC, One M9, che un po’ ha deluso le aspettative di moltissimi utenti per l’estrema somiglianza estetica con il precedente modello, pur essendo totalmente rinnovato come hardware e software.

Il confronto è stato effettuato utilizzando AnTuTu Benchmark, noto applicativo che misura le prestazioni del processore e non solo dei dispositivi, esprimendo poi il risultato in termini numerici. Come diciamo sempre, i benchmark non sono tutto e non significa che il dispositivo con maggior punteggio abbia un’esperienza utente migliore, però ci mostrano la potenza pura, di calcolo, del processore che se ben ottimizzata col software può schiacciare la concorrenza. Ricordiamo che Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge sono equipaggiati con processore proprietario Samsung Exynos Octa-Core, mentre HTC One M9 si vanta del nuovissimo Snapdragon 810, anch’esso Octa-Core e con tecnologia 64-bit. La differenza fondamentale sta nel processo produttivo, a 14 nm su Samsung Exynos, e infatti si vede. Di seguito i video dei benchmark, dapprima tra Galaxy S5, Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge, e poi, singolarmente, HTC One M9.

Il punteggio raggiunto dal nuovo SoC di Samsung è davvero incredibile: parliamo di ben 70.000 punti circa, che sbaragliano i primati raggiunti dai top di gamma del 2014, e soprattutto, come vedremo nel video di seguito, anche del famigerato Snapdragon 810.

Il SoC di Qualcomm, invece, raggiunge i 55.000 punti circa, un miglioramento rispetto al SoC precedente ma non esagerato o comunque tale da essere considerato un passo da gigante. Ovviamente ricordiamo che questo non significa assolutamente nulla, ma è interessante dal punto di vista “accademico” notare come Samsung quest’anno abbia fatto centro davvero. Infatti le prime impressioni da colori i quali hanno avuto modo di provare i dispositivi in questione sono davvero positive e vedono una fluidità davvero senza pari su Samsung, per la prima volta dotato di materiali premium. Il software non è ancora definitivo, ma bene o male questi sono i numeri: da paura!

Via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]