Oggi giorno gli smartphone si sbloccano con la voce, si sbloccano con le espressioni facciali e anche grazie al riconoscimento di impronte. Ma agli occhi di Amazon i suoni, il viso e il tatto non sono sufficienti per aprire le funzioni interne di un telefono: tra non molto anche le orecchie saranno utilizzate su questo particolare fronte! Amazon ha registrato un brevetto tramite il quale intende lavorar proprio a questo, ovvero a un sistema in cui le orecchie siano deputate al riconoscimento da parte del telefono e quelle che in forza di ciò verranno utilizzate per sbloccarne l’accesso.

Ma le prime informazioni emerse sul conto di questa tecnologia lasciano pensare che più che a una semplice autenticazione, lo sblocco tramite orecchie debba più che altro servire al riconoscimento dell’utente in fase di chiamata: in questo senso lo smartphone sarà in grado di identificare le orecchie del suo proprietario in fase di chiamata aprendo o impedendo funzioni accessorie a seconda dei casi; inoltre, questo stesso brevetto consentirà la regolazione dell’audio in chiamata a seconda della distanza che v’è tra il dispositivo e l’orecchio stesso.

In ogni caso, checché sia usato per lo sblocco iniziale del telefono o per funzioni annesse alle telefonate, rimane indubbia l’avanguardia propria di questa tecnologia. I colleghi di PatentYogi hanno provato a far luce su questo progetto: per saperne di più date un’occhiata al video che segue!

via

ATTENZIONE - E' INIZIATO L'AMAZON CYBER MONDAY!!!! NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PER LA TECNOLOGIA PROPOSTE DURANTE QUESTO IMPORTANTISSIMO EVENTO!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]