Di display flessibili se ne parla francamente da tempo immemore, ma a parte qualche brevetto per lo più riguardante il mondo Samsung e qualche timido accostamento avvenuto coi G Flex di LG, non si è ancora visto nulla di realmente concreto.

E se fosse proprio Apple l’azienda deputata a darsi da fare su questo particolare segmento di mercato? Secondo quanto riportato dal Business Korea, che a sua volta cita una serie di fonti industriali, Apple starebbe pensando di adottare la tecnologia dei display OLED flessibili per i suoi iPhone. Una scelta che, anche qualora dovesse chiudersi positivamente, non vedrebbe comunque nulla di tangibile prima del 2018.

Attualmente l’azienda sta già utilizzando dei pannelli OLED flessibili (forniti da LG e Samsung Display) nel suo attuale Apple Watch, indi per cui viene ritenuto “assai probabile che il primo iPhone con display flessibile possa arrivare nel 2018, dato che Apple ed i principali fornitori ci stanno già lavorando”.

E la cosa, per quanto strana, non risulterebbe poi così eccezionale date le dinamiche che la stessa Apple sta tentando di abbracciare: in quel di Cupertino l’interesse verso il rinnovamento dei display sta divenendo sempre maggiore tanto è vero che se per il prossimo iPhone 6S pare certa l’adozione di una tecnologia Force Touch, altrettanto concreta è l’attenzione che la compagnia sta riversando sull’integrazione di un sensore di impronte digitali proprio all’interno dei display.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]