Google Play Music rafforza ulteriormente la sua offerta interna aprendosi alla musica in streaming. Lo scontro diretto con Spotify e Deezer è praticamente inevitabile. La novità è stata resa nota poche ore fa, anche se attualmente la gratuità del servizio riguarda il solo mercato statunitense: in Italia occorre pagare un abbonamento mensile da 9.99 euro per usufruire dei contenuti messi a disposizione dalla piattaforma.

E se a pensar male ci si prende sempre, in effetti sembra proprio che questa novità messa a punto da Google sia stata scelta in talitempistiche per giocare d’anticipo rispetto ad Apple Music (che prenderà il via solo il 30 Giugno prossimo). Ma esattamente cosa offre Google Play Music?

In primo luogo troviamo delle playlist tematiche pronte a fornirci una colonna sonora nei momenti “a tema” della giornata: che siamo in procinto di effettuare attività fisica, che stiamo guidando o semplicemente godendoci un po’ di relax post lavoro, non ha importanza. Google Play Music saprà sempre offrirci dei brani pensati ad hoc! E poi, chiaro, ci sono le stazioni radio a cui lavorano esperti di settore e che tentano di riprendere un percorso già avviato da altre autorevoli realtà (prime fra tutti Songza).

La possibilità di spaziare in lungo e in largo tra artisti, album e generi è garantita e sarà resa tale nell’ambito di un panorama contenente ben 30 milioni di tracce eseguibili su PC e a partire dalla fine di questa settimana anche su dispositivi Android e iOS. Ogni utente potrà selezionarne fino a 50.000! Mica male, no?

fonte

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]