Nelle ultime settimane abbiamo fatto la conoscenza di Sony Xperia M4 Aqua, dispositivo particolarmente interessante grazie all’ottimo rapporto qualità/prezzo tramite cui è stato proposto sul mercato. Eppure c’è una sorta di “lato oscuro” che potrebbe minare la credibilità di questo smartphone: una memoria effettivamente disponibile che è sostanzialmente ridotta all’osso. Nel modello da 8GB risulta infatti che lo spazio ad uso effettivo dell’utente sia solo da 1.3GB.

Certo, c’è la possibilità di munirsi di una schedina microSD per l’espansione della memoria ma ci sono due elementi che contribuiscono a render questa come una non soluzione: in primo luogo è doveroso ricordare che non tutte le applicazioni hanno i permessi nativi per essere installate su una memoria esterna, ed in secondo luogo l’acquirente dovrebbe avere tutto il diritto (per questioni di etica commerciale) di poter utilizzare non tutti ma almeno la gran parte dei GB paventati sulla scheda tecnica!

L’unica via di fuga che potrebbe porsi realmente efficace è data dall’acquisto della variante da 16GB, anche se questo taglio di memoria non è ancora disponibile per il mercato italiano. Allora si potrebbe tentare la rimozione di app già installate di serie su Xperia M4 Aqua, ma anche qui, mani legate: grazie a questo stratagemma si guadagnano tutt’al più 100MB di spazio!

via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]