Sono molti i cambiamenti, o meglio, le svolte che Apple dovrebbe esser pronta a portare alla luce coi suoi prossimi iPhone 6S. E tra questi v’è la fatidica questione delle memorie: il colosso di Cupertino avrebbe deciso di eliminare il taglio di memoria da 16GB già con gli iPhone in dirittura d’arrivo, proponendo dunque la soluzione da 32GB come modello basilare.

A rivelarlo è una fonte interna alla Foxconn che, a prova di dimostrazione, afferma che Apple non avrebbe inviato le etichette da apporre sulla confezione dei nuovi iPhone da 16GB: alle catene di assemblaggio sarebbero pervenute solo etichette con diciture da 32, 64 e 128GB.

Nonostante la Mela abbia sempre lavorato sodo per garantire all’utente uno spazio di effettivo utilizzo piuttosto considerevole, contenendo la pesantezza del sistema operativo e dei vari file di sistema, la decisione di saltare direttamente ai 32GB sarebbe dovuta ad una miriade di fattori: le esigenze di mercato che vanno mutando, il desiderio di competere più ad armi pari con i top di gamma Android, la possibilità di installare app e giochi con più spensieratezza e così via.

Del resto anche Samsung, proprio quest’anno, ha deciso di abbandonare la memoria da 16GB nei suoi top di gamma: Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge partono da una base di 32GB e, contestualmente, escludono la possibilità di espandere la memoria. Una politica che tra i due rivali storici, almeno su questo fronte, pare perciò essere ormai univoca.

via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]