Ormai ci abbiamo fatto il callo, con l’inizio di questa nuova (ormai non più) generazione di console, composta da Xbox One  e Playstation 4. Per compensare la non proprio entusiasmante lineup videoludica dei rispettivi hardware, e soprattutto con un’abile mossa economica, gran parte degli sviluppatori degli ultimi anni hanno iniziato a realizzare collection e rimasterizzazioni di titoli già visti in passato sulle precedenti generazioni di console, dato la facilità di programmazione e di conseguenza una minor spesa in termini di sviluppo e di budget. E’ il caso ad esempio del recente Halo: The Master Chief Collection visto su Xbox One l’anno scorso, contenente tutti e quattro gli episodi ufficiali della serie Halo, così come The Last of Us Remastered, ovvero la rimasterizzazione in Full HD per Playstation 4 realizzata dal team di Naughty Dog.

A questi son seguiti poi Grand Theft Auto V, arrivato sui nuovi hardware con una veste completamente rivista (e la nuovissima modalità in prima persona, novità assoluta della serie), Dead or Alive 5: Last Round, Tomb Raider Definitive Edition, DmC Devil May Cry Definitive Edition e così via. Rumoreggiato ormai da fin troppo tempo, qualche mese fa Sony Computer Entertainment ha finalmente annunciato God of War III Remastered, ovvero la versione rimasterizzata di uno dei capolavori del genere action della passata generazione di console. Questa rivisitazione per Playstation 4 meriterà effettivamente l’acquisto, anche da parte dei giocatori che hanno già precedentemente giocato il titolo? Scopritelo leggendo il resto della nostra recensione.

god-of-war-remastered-hcgamer-750x400

Quella di Sony è sicuramente una decisione che ci ha lasciato senz’altro stupiti, dal momento che non è stato condotto alcun lavoro di rimasterizzazione sui precedenti capitoli, decidendo quindi di focalizzarsi esclusivamente sull’episodio uscito per Playstation 3. Per chi non lo sapesse, gli eventi di God of War III sono ambientati direttamente dopo le vicende narrate nel precedente capitolo per Playstation 4: le sequenze iniziali mostrano subito Kratos, il protagnista, alle prese con la scalata del mitologico Monte Olimpo, nel tentativo di fronteggiare gli Dei che lo occupano. Chi conosce la saga non è di certo nuovo alla spettacolarità di God of War, che in questo capitolo viene senza dubbio esaltata più che mai dalle boss-fight, propriamente epiche. I combattimenti alle prese con i boss sono davvero “titanici” (in tutti i sensi, ndr.) e spettacolari, come probabilmente non si è mai visto in nessun altro esponente del genere sinora. Il tutto inizierà con Poseidone, Dio del mare, in una battaglia che si prospetta assolutamente entusiasmante e coinvolgente per il giocatore, inframmezzata da diversi quick-time events (presenti soprattutto nella parte finale di queste sequenze) che dovranno essere condotti a buon fine.

god-of-war-750x400-2

Non sarà da meno (anzi) il combattimento contro uno dei titani, vale a dire Crono, probabilmente il più cinematografico e sbalorditivo, anche in termini puramente tecnici, oltre che stilistici. Per quanto riguarda i comandi di gioco, non c’è nulla di invariato in questa nuova versione rimasterizzata per Playstation 4: rimane la classica divisione tra la mossa “base” e quella caricata, oltre al tasto relegato alla difesa e quello alla presa dei nemici, così come l’uso degli stessi nemici come scudo di difesa. Sicuramente God of War resta, all’interno del genere action, uno dei titoli più accessibili e user-friendly (similmente a quanto rappresenta Tekken per i picchiaduro), rispetto ad esempio ad esponenti orientali del genere come Bayonetta o l’ardito Ninja Gaiden, in cui è richiesta una maggiore dose di tecnica. Ciò non toglie che è richiesta comunque una certa padronanza da parte del giocatore ai livelli di difficoltà più alti, sbloccabili completando la campagna.

maxresdefault1-2

Tecnicamente, God of War III Remastered si appresta a diverse considerazioni, soprattutto facendo riferimento al fatto che sia ritenuto come rivisitazione del titolo per Playstation 3. Le novità principali in termini grafici di God of War III Remastered vanno riscontrate essenzialmente nell’upgrade a 1080p in Full HD (contro l’HD Ready a 720p della versione Playstation 3), nonchè il supporto ai 60 frame al secondo, che dona una certa fluidità all’azione. Per il resto, il gap tra le due versioni è pressoché inesistente, e ciò ci fa pensare che non ci sia stato un lavoro certosino alle spalle, al contrario di quanto accaduto ad esempio ai corrispettivi Grand Theft Auto V (il cui motore è stato stravolto completamente nel passaggio generazionale), così come a The Last of Us Remastered, che presentava differenze sostanziali in termini di mole poligonale e di effetti rispetto alla controparte Playstation 3. Lo stesso si può dire per il comparto sonoro, rimasto pressoché inalterato.god-750x400

Commento finale

In definitiva, God of War III Remastered va considerato come le due facce di una moneta: assolutamente imprescindibile per qualunque giocatore non si sia avventurato precedentemente nelle avventure dello spartano Kratos, e al contempo evitabile per chi l’ha già giocato nel corso della precedente generazione, dato che le migliorie sono assolutamente trascurabili.

Qui le migliori offerte del momento per acquistare God of War III: Remastered [CLICCA QUI]

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]

God of War III Remastered - Recensione
GRAFICA8
SONORO8
GAMEPLAY8
LONGEVITA'8
PRO
  • Rimasterizzato in Full HD
  • Gameplay solido
CONTRO
  • Migliorie tecniche inesistenti
  • Pochissime novità
8Punteggio totale
Voti lettori: (3 Voti)
8.6