Se non fosse che ne va delle sorti di un’azienda e della qualità dei prodotti che finiscono tra le mani dei consumatori, penseremmo di trovarci dinanzi ad una vera e propria telenovela: secondo quanto riportato da un utente Twitter che si definisce “tecknological-secret agent”, anche lo Snapdragon 820 di Qualcomm soffrirà degli stessi problemi di surriscaldamento che hanno afflitto la credibilità del suo predecessore; una condizione che ci imporrà di attendere addirittura lo Snapdragon 830 per starcene realmente tranquilli.

Il lancio del nuovo processore è atteso per questo autunno, e già da ora iniziano a susseguirsi schede tecniche di top di gamma prossimi al lancio che, tra le altre cose, vedono proprio la presenza dello Snapdragon 820 come loro fiore all’occhiello. Ad esempio Xiaomi Mi5 Plus dovrebbe essere il primo dispositivo ad ospitare il nuovo chipset di Qualcomm, ma anche produzioni di alto tenore su scala globale vedrebbero di buon occhio questa componente.

D’altra parte l’ipotesi di uno Snapdragon 820 vittima di problemi si surriscaldamento, almeno per ora, rimane del tutto campata per aria. Bisognerà aspettare tempi più maturi, fonti più autorevoli o persino la commercializzazione dei primi device dotati del nuovo SoC per prendere atto di questa eventuale – e ci auguriamo irrealistica – possibilità.

via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]