Il genere dei titoli simulativi (o che comunque si avvicinano maggiormente alla simulazione vera e propria piuttosto che gli arcade) è ormai consolidato da anni e anni di nuovi titoli, usciti nel corso di diverse generazioni a partire dagli anni ’90, in cui nella seconda metà del decennio faceva capolino la prima Playstation, e quasi contemporaneamente ad essa il primo Gran Turismo, realizzato da Polyphony Digital dietro l’idea del celebre game designer nipponico Kazunori Yamauchi. Di acqua sotto i ponti (o per meglio dire, asfalto) ne è effettivamente passata tanta, con la svolta sul lato Microsoft di Forza Motorsport, franchise sviluppato dai ragazzi di Turn 10 Studios. Dopo diverse reincarnazioni il titolo è sbarcato, ormai due anni fa, sull’ultima console della casa verde, Xbox One, con Forza Motorsport 5, a cui è seguito, proprio quest’anno, Forza Motorsport 6, che potrebbe essere a tutti gli effetti definito come una versione definitiva di quanto visto nel precedente capitolo. Sarà quindi riuscita effettivamente Turn 10 Studios a migliorare quanto visto in precedenza? Scopritelo leggendo il resto della nostra recensione.

f1-750x400

Forza Motorsport 6 inizia con un filmato assolutamente immersivo, che già denota la passione per le gare automobilistiche e per le automobili in sè di Turn 10 Studios. In un primo momento il giocatore si vedrà direttamente catapultato all’interno di una sessione di qualifica composta da tre gare, per prendere innanzitutto familiarità con i comandi e imparare gradualmente le meccaniche che costituiscono il gameplay del gioco. La cura per i dettagli è subito evidente in Forza Motorsport 6, e si mostra sin dai momenti che antecedono direttamente la gara. Prima della gara è innanzitutto possibile modificare ogni settaggio, dall’ABS, alla frenata, alla sterzata, al TCS e via dicendo, riuscendo quindi a garantire un immediato divertimento per tutti i giocatori, sia da quelli più smaliziati ed esperti di titoli simulativi, sia i novelli che si avvicinano timidamente a questa tipologia di gioco. Oltre ai settaggi di cui sopra è inoltre possibile cambiare, nell’impostazione apposita, la difficoltà dei Drivatar, ovvero l’intelligenza artificiale che si ispira allo stile di guida utilizzato dai nostri amici, o da altri giocatori presenti su Xbox Live. Com’è ovvio che sia, più aumenteremo questo livello dei Drivatar, più questi diventeranno competitivi e in un certo senso aggressivi, arrivando addirittura a dare sportellate senza tante remore.

Demo-de-Forza-6

Se l’aspetto della personalizzazione l’avevamo già visto in Forza Motorsport 5, una delle innovazioni che saltano più all’occhio in Forza Motorsport 6 è innanzitutto la presenza del meteo, che può variare da soleggiato a piovoso. In quest’ultimo caso, il realismo ricreato da Turn 10 Studios è ai massimi livelli: quando infatti si presenteranno delle pozzanghere nel corso della pista, bisognerà prestare la massima attenzione, al fine di evitare lo sbandamento della macchina stessa.
Ottimo in Forza Motorsport 6 è anche l’avanzamento in termini di esperienza, fondamentalmente suddivisa tra esperienza del pilota e affinità con la casa madre. Ogni livello di avanzamento dell’esperienza pilota segnerà inoltre la possibilità di effettuare un tiro (come una vera e propria slot machine in salsa automobilistica, per così dire) che potrà regalarci crediti aggiuntivi o addirittura, nei casi migliori, alcuni dei bolidi migliori offerti da questo gioco. Un fattore che invece ci ha fatto storcere non di poco il naso è la presenza delle carte modifica, che sono considerabili come dei veri e propri “bonus” aggiuntivi, acquistabili a pagamento con i crediti esperienza ottenuti. Queste carte modifica, nella fattispecie, sono suddivise tra quelle a effetto temporaneo e altre riutilizzabili a piacere, e conferiscono dei vantaggi come la maggior aderenza sul bagnato (in termini di percentuale), una posizione di partenza migliore (ricordiamo che infatti in Forza Motorsport 6 non sono ancora presenti le qualificazioni) o la possibilità di ottenere crediti extra per alcune azioni particolari, come sorpassi perfetti e via dicendo.

Forza-Motorsport-6-750x400

Proprio a tal proposito bisogna fare un’annotazione particolare, dal momento che Forza Motorsport 6 presenta un parco macchine assolutamente vasto e completo, composto da circa 450 vetture, ognuna dotata ovviament di proprietà e di punti forza differenti, che potranno essere “percepiti” dal giocatore soprattutto nel caso in cui quest’ultimo faccia uso di un volante, che regalerà la miglior esperienza in termini di simulazione.

Anche sul lato tecnico sono state effettuate delle migliorie davvero notevoli rispetto al predecessore, con un frame rate raddoppiato a 60 frame al secondo assolutamente granitici, anche nelle situazioni più concitate, il che regala un senso di immersività ottimo, soprattutto nelle gare a più alta velocità. Oltre a ciò, si aggiunge una pulizia grafica generale che non sfigura di certo, e anzi regala dei colpi d’occhio ancor più notevoli rispetto al passato.

bedda02d-a53d-431b-a96e-347f3207318c-750x400

Commento finale 

In definitiva, Forza Motorsport 6 è un titolo che consigliamo caldamente a ogni appassionato di macchine in possesso di un’Xbox One, grazie al vastissimo parco macchine, ad un comparto tecnico ben realizzato, e ad un gameplay in grado di adattarsi alle esigenze di tutti, in maniera estremamente personalizzabile e duttile, superando e limando tutto quanto fatto in precedenza con Forza Motorsport 5.

Hai voglia di giocare a Forza Motorsport 6? L’offerta di Amazon potrebbe fare proprio al caso tuo! Clicca qui: Acquista Forza Motorsport 6 in offerta su Amazon

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]

Forza Motorsport 6 - Recensione
GRAFICA9
SONORO9
GAMEPLAY9
LONGEVITA'9
PRO
  • Comparto tecnico eccellente
  • Vasto parco macchine
  • Ottimo gameplay
CONTRO
  • Carte modifica
  • Ancora niente qualificazioni
9Punteggio totale
Voti lettori: (3 Voti)
9.2